Entra in contatto con noi

Mercati americani

Due principali ETF obbligazionari da acquistare subito

Pubblicato

il

Gli investimenti a reddito fisso sono stati un ripensamento per molti investitori nel corso degli anni, soprattutto con rendimenti inferiori rispetto alle azioni.

Tuttavia, con i rendimenti in aumento e il mercato azionario instabile, sempre più investitori si rivolgono a obbligazioni e investimenti a reddito fisso, non solo come diversificatori ma anche per rendimenti competitivi che potrebbero addirittura eclissare il mercato azionario il prossimo anno. Per lo meno, forniranno una zavorra al tuo portafoglio se c’è volatilità in alcuni titoli.

Un buon modo per attingere alle obbligazioni è attraverso un fondo quotato in borsa (ETF), che viene scambiato come un titolo azionario. Tuttavia, esistono molti tipi diversi di fondi obbligazionari, alcuni dei quali sono molto più volatili di altri. Eccone due che potrebbero fornire rendimenti solidi.

ETF AB Ultra Short Income

IL ETF AB Ultra Short Income (NYMARKET:YEAR) offerto da AllianceBernstein è uno dei fondi obbligazionari con le migliori performance nella sua classe di fondi obbligazionari a brevissimo termine. Le obbligazioni ultra-corti sono generalmente considerate il tipo di fondo obbligazionario più sicuro perché investono in obbligazioni con durate inferiori a un anno. Ciò significa che sono meno sensibili alle fluttuazioni dei tassi di interesse. In genere hanno rendimenti inferiori rispetto ad altri tipi di investimenti a reddito fisso, ma in questo contesto di tassi di interesse elevati, dove i rendimenti sono elevati, offrono rendimenti sicuri e solidi.

Advertisement

L’ETF AB Ultra Short Income è un ETF gestito attivamente che investe principalmente in obbligazioni investment grade con una durata inferiore a un anno. Attualmente ha una scadenza media di 0,96 anni e una durata effettiva di 0,86 anni. Circa il 44% del portafoglio è costituito da liquidità o equivalenti di liquidità, che comprendono buoni del Tesoro e strumenti del mercato monetario. Circa il 41% è costituito da obbligazioni societarie investment grade, mentre il 9% è costituito da titoli garantiti da attività e il 5% è costituito da titoli di Stato e di agenzie governative statunitensi.

L’ETF ha reso il 4,7% da inizio anno e il 5,7% nel periodo di un anno fino al 31 ottobre. Non si tratta esattamente di spegnere le luci, ma potrebbe fornire un po’ di zavorra per un portafoglio nel prossimo anno o due in un mercato con tassi di interesse elevati e il rischio di rendimenti stagnanti del mercato azionario.

ETF sull’indice PIMCO 0-5 Year High Yield Corporate Bond

Un’altra solida scelta tra i fondi obbligazionari in questo momento è ETF sull’indice PIMCO 0-5 Year High Yield Corporate Bond (NYMARKET:HYS). Si tratta fondamentalmente di un ETF che investe in obbligazioni societarie a breve termine con rating inferiore a investment grade, note anche come obbligazioni spazzatura. Non lasciarti scoraggiare dal nome poco lusinghiero, dato che questo è un buon posto in cui trovarsi in questo momento nell’universo obbligazionario.

Questo fondo replica l’indice BofA Merrill Lynch 0-5 Year US High Yield Constrained, quindi non è gestito attivamente come gli altri ETF obbligazionari. Pertanto, il fondo investe principalmente in debito societario con rating inferiore a investment grade con scadenze inferiori a cinque anni, ma alloca anche circa l’8% del suo portafoglio in titoli legati al governo statunitense.

Advertisement

Sapete in quali titoli nascosti stanno investendo in questo momento i principali hedge fund e gli investitori istituzionali? Clicca qui per scoprirlo.

Le obbligazioni societarie in genere offrono rendimenti più elevati perché sono considerati investimenti più rischiosi con un maggiore rischio di default rispetto alle obbligazioni investment grade. Pertanto, hanno tassi di interesse più elevati, ma poiché si tratta di obbligazioni a breve termine con una scadenza media di 3,5 anni e una durata effettiva di 2,3 anni, non sono così rischiose come le obbligazioni societarie con una durata più lunga. Questo perché c’è meno rischio di default entro la finestra da zero a cinque anni, e dovrebbero essere in una buona posizione se la Federal Reserve mettesse in pausa o abbassasse i tassi di interesse, il che dovrebbe avvantaggiare le aziende che emettono le obbligazioni.

Questo ETF PIMCO ha registrato solide performance nel corso dell’ultimo anno, con un rendimento del 7,2% da inizio anno e un rialzo del 5,9% al netto delle commissioni nell’ultimo anno al 31 ottobre. Dal lancio, ha registrato un rendimento medio del 4,1%.

Questi due ETF investono entrambi in obbligazioni a breve termine, il che è un buon posto dove stare in questo momento, ma col tempo, se ne aggiungi uno o entrambi al tuo portafoglio, potresti voler rivisitarli, a seconda di come fluttua il mercato obbligazionario. .

Advertisement

Disclaimer: Tutti gli investimenti comportano rischi. In nessun modo questo articolo deve essere considerato come un consiglio di investimento o costituire una responsabilità per guadagni o perdite di investimento. Non si deve fare affidamento sulle informazioni contenute in questo rapporto per prendere decisioni di investimento. Tutti gli investitori devono condurre la propria due diligence e consultare i propri consulenti per gli investimenti nel prendere decisioni di trading.