lunedì 23 novembre 2020

Ecco cosa occorre sapere per avere il bonus per il terzo figlio

Il bonus per il terzo figlio è stato predisposto dal governo per dare sostegno alle famiglie.

Il bonus può essere richiesto ogni anno ed è necessario presentare una regolare domanda al comune locale entro e non oltre il 31 gennaio dell’anno successivo all’anno per il quale è richiesto il bonus.

Il bonus terzo figlio, e anche il bonus bebè, viene erogato dall’INPS, ma per questo è necessario disporre di tutti i requisiti richiesti al momento della domanda.

I requisiti necessari per il bonus terzo figlio:

  • è importante che il richiedente sia cittadino italiano, extracomunitario o UE residente in Italia;
  • possono presentare domanda anche i cittadini titolari di permesso di soggiorno UE o per soggiorni di lungo periodo;
  • il nucleo familiare deve essere composto da almeno un genitore con 3 o più figli a carico. Tutti devono essere minorenni, cioè minori sotto i 18 anni e devono appartenere tutti alla stessa famiglia anagrafica;
  • in nessun caso il beneficio può essere concesso se uno o più dei tre figli minorenni sono ceduti a terzi, anche se appartenenti allo stesso nucleo familiare;
  • in caso di decesso del richiedente, il beneficio può essere concesso a un altro genitore o altro familiare;
  • le famiglie che hanno più di tre figlio, hanno diritto ad un’indennità aggiuntiva di 500 euro mensili.

Quali sono i criteri ISEE per accedere al bonus e il modulo da presentare

Il bonus terzo figlio deve soddisfare i criteri di reddito ISEE. Il governo ogni anno, stabilisce un tetto da non superare nella propria dichiarazione dei redditi.

Nel caso in cui non ci sia l’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi, si farà riferimento al reddito complessivo ai fini IRPEF che risulta dall’ultimo CU.

Lo stesso accade per i beni mobili e immobili al 31 dicembre dello scorso anno. Ecco il limite di reddito per il 2020: 788,99 €.

Il modulo deve essere presentato entro determinate scadenze. L’INPS quest’anno informa gli utenti che i moduli devono essere inviati entro il 31 gennaio 2021 in riferimento all’anno 2020. Sarà necessario rivolgersi al Comune di residenza per presentare la domanda.

Inoltre bisognerà presentare il modulo DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) che contiene accurate informazioni sul reddito del richiedente, la situazione patrimoniale, al fine di calcolare l’ISEE da ottenere da eventuali CAF e Patronati.

Qual’è l’importo del bonus per il terzo figlio

Il numero di persone nel nucleo famigliare, determina l’ammontare complessivo del beneficio, così come la dichiarazione ISEE. Se l’assegno viene pagato per intero, l’importo totale sarà di 145,13 euro per 13 mesi.

L’importo pagato e le esigenze finanziarie del richiedente vengono riesaminati annualmente. Tutto si basa sulla variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie impiegate e operai.

La famiglia del richiedente riceverà un messaggio dall’INPS che indicherà l’accettazione della richiesta, la modalità di accredito, dell’importo sul conto corrente bancario o postale specificato.

Il pagamento viene effettuato ogni sei mesi in ritardo. Il tutto si basa su dati inviati al comune di residenza almeno 45 giorni prima della fine del semestre.