Entra in contatto con noi

Mercati americani

Effetto Fed: il Dow Jones guadagna quasi 200 punti dopo la notizia dell’aumento dei tassi

Pubblicato

il

Le azioni sono aumentate mercoledì dopo che il verbale della riunione politica della Federal Reserve di maggio ha mostrato che la banca centrale è disposta ad aumentare i tassi più di quanto il mercato avesse previsto.

Il Dow Jones Industrial Average è balzato 191.66 punti, ovvero 0,6 %, a 32,120.28. L’S&P 500 è salito dello 0,9% a 3,.73, e il Nasdaq Composite è avanzato dell’1,5% a 11 ,191.66. Tutte le principali medie sono attualmente in linea con una settimana vincente.

I verbali della riunione della Fed del 3 e 4 maggio hanno mostrato che i funzionari hanno visto la necessità di aumentare i tassi rapidamente, e forse più del il mercato ha prezzato, per sedare le recenti pressioni inflazionistiche.

“La maggior parte dei partecipanti ha ritenuto che 50 l’aumento dei punti base nell’intervallo obiettivo sarebbe probabilmente appropriato nelle prossime due riunioni”, si legge nel verbale. Inoltre, i membri del Federal Open Market Committee hanno indicato che “una politica restrittiva potrebbe diventare appropriata a seconda dell’evoluzione delle prospettive economiche e dei rischi per le prospettive”.

Il rendimento dei Treasury a 10 anni è stato leggermente modificato dopo il rilascio, bloccato a circa 2.75%, ma le azioni sono rimbalzate ai massimi della sessione dopo la pubblicazione del verbale. Di recente, i timori degli investitori si sono spostati da tassi più alti e verso la possibilità di una recessione poiché l’inflazione rimane vicina ai massimi 40 dell’anno.

Advertisement

“Non ci sono state sorprese, motivo per cui probabilmente siamo rimbalzati, e anche dopo che ha colpito, siamo stati dappertutto”, ha affermato Peter Boockvar, chief investment officer di Bleakley Gruppo consultivo. “Non c’è niente di nuovo in questo, ma i mercati non volevano sentire niente di più aggressivo di quello che avevano già presentato.”

Anche la vendita al dettaglio è rimasta al centro dell’attenzione mercoledì, portando il mercato al rialzo dopo che le principali medie sono state aperte in rosso. L’inversione ha fatto seguito a un rapporto secondo cui gli offerenti sono ancora in competizione per acquisire Kohl’s, le cui azioni sono quasi aumentate 11 0,9%. L’ETF SPDR S&P Retail ha guadagnato il 6,8%.

Le azioni Nordstrom sono balzate più di 13% dopo che l’azienda ha superato le aspettative di vendita e ha aumentato le sue prospettive per l’intero anno. Dick’s Sporting Goods ha guadagnato circa il 9,7% grazie agli ottimi guadagni nonostante il taglio delle sue prospettive. Best Buy è salito di quasi il 9%, nonostante abbia ricevuto un downgrade da Barclays, che ha seguito un rapporto sugli utili contrastanti martedì.

Dalla scorsa settimana i dettaglianti sono stati in una corsa alla rendicontazione degli utili che ha attirato l’attenzione degli investitori ansiosi di vedere come le aziende stanno gestendo un’inflazione alle stelle . Investitori e analisti hanno sottolineato che quello che sembrava essere un disastro di vendita al dettaglio riflette un cambiamento nella domanda dei consumatori di servizi piuttosto che di beni. Alcuni hanno suggerito che le azioni potrebbero essere eccessivamente punite per i loro risultati.

Advertisement

“So che tutti sono concentrati su Walmart e Target”, cosa che ha spaventato gli investitori quando sono crollati sui risultati deboli la scorsa settimana, “ma cerchiamo concentrarsi su qualcosa come TJX che ha effettivamente fornito e aumentato la propria guida ai margini”, ha dichiarato mercoledì Stephanie Link, chief investment strategist di Hightower Advisors su “Squawk Box” della CNBC.

“I servizi e la fascia alta in realtà stanno ancora andando abbastanza bene”, ha aggiunto, notando i battiti in alto e in basso di Ralph Lauren, nonché le prestazioni positive nel settore dei designer e delle scarpe di Nordstrom che “hanno aiutato i comp perché le persone volevano compra cose per occasioni.”

Altrove, i titoli tecnologici sono rimbalzati dopo le principali perdite di mercato nella sessione precedente. Intuit è balzato dell’8,2% dopo che la società di software fiscale ha registrato profitti e ricavi trimestrali migliori del previsto e l’azienda ha aumentato le sue prospettive per il trimestre corrente. Anche DocuSign e Zoom Video sono aumentati di oltre l’8%. Nvidia ha aggiunto il 5% in più rispetto ai suoi guadagni dopo il campanello d’allarme.

I consumi voluttuari e l’energia sono stati i settori con le migliori performance nell’S&P 500 . Sono aumentati rispettivamente del 2,8% e quasi del 2%.

Advertisement

Anche con i guadagni della giornata, tutte le principali medie sono ancora ben al di fuori dei minimi. Il Nasdaq Composite, che mercoledì ha sovraperformato gli altri indici, è ancora in territorio ribassista, in ribasso di circa 29.5 % dal suo massimo settimanale 52. L’S&P 500, che ha lottato per evitare di entrare in un mercato ribassista, è ora 17.4% dal suo record. Il Dow è 13% dal suo massimo.


Fonte: CNBC

Advertisement