Entra in contatto con noi

Mercati americani

Elon Musk e Cathie Wood contro gli indici passivi: gestiscono una percentuale troppo elevata dei mercati

Pubblicato

il

Elon Musk e Cathie Wood stanno puntando ai fondi indicizzati in un thread di Twitter, sostenendo che gli investimenti passivi hanno controllato una percentuale troppo grande del mercato azionario.

Il CEO di Tesla ha risposto a un post del venture capitalist Marc Andreessen , che ha affermato che gestori patrimoniali giganti come BlackRock hanno un potere di voto smisurato nelle società americane a causa dei loro fondi indicizzati sempre più popolari. Musk è d’accordo con Andreessen, affermando che l’investimento passivo “è andato troppo oltre”.

“Le decisioni vengono prese per conto degli azionisti effettivi che sono contrarie ai loro interessi! Grave problema con l’indice/ fondi passivi”, ha twittato Musk.

Wood di Ark Invest si è unito alla conversazione mercoledì, dicendo che gli investitori in fondi indicizzati come l’S&P 500 L’ETF ha perso l’apprezzamento di Tesla 400 prima di essere aggiunto al benchmark azionario.

“Secondo me, la storia considererà il passaggio accelerato verso i fondi passivi durante gli ultimi 20 anni come una massiccia allocazione errata del capitale”, ha aggiunto Wood .

Advertisement

Wood è diventato uno dei manager attivi di più alto profilo a Wall Street. Il suo ETF di punta Ark Innovation, con Tesla come partecipazione più grande, ha subito un anno brutale a causa dell’aumento dei tassi, scendendo di quasi 45%.

Gli investimenti passivi come i fondi indicizzati e i fondi negoziati in borsa hanno assorbito circa il 19% del patrimonio netto , rubando quote di mercato ai rivali attivi, secondo le stime di JPMorgan. Il denaro si è riversato nei prodotti passivi poiché gli investitori sono stati attratti dalle loro commissioni di gestione più basse durante il boom dei mercati rialzisti. Il mercato dei fondi indicizzati ha raggiunto $ 6 trilioni, mentre il mercato degli ETF è salito a $ 5 trilioni dall’inizio dell’SPDR S&P 500 nel 1993.

Negli ultimi decenni, anche l’investimento in indici ha ottenuto risultati molto migliori poiché la maggior parte degli investitori attivi ha seguito i propri benchmark. Nei 12 mesi fino a marzo, solo 19% dei gestori attivi a grande capitalizzazione ha sovraperformato, secondo i dati raccolti da Savita Subramanian, responsabile della strategia azionaria e quantitativa degli Stati Uniti presso BofA Securities.

Jack Bogle, fondatore di Vanguard che ha ideato il fondo indicizzato in 1975 come un modo per gli investitori al dettaglio di poter competere con i professionisti, avvertendo del potere crescente dei grandi gestori di fondi passivi e del loro controllo sulle azioni con diritto di voto delle più grandi società americane.

Advertisement

Bogle ha messo in guardia su “problemi importanti” nell’era a venire in un muro 2018 Lo Street Journal ha pubblicato un editoriale solo pochi mesi prima della sua morte.

“Se le tendenze storiche continuano, una manciata di giganteschi investitori istituzionali un giorno deterrà il controllo elettorale di quasi tutte le grandi società statunitensi “, ha scritto Bogle. “La politica pubblica non può ignorare questo dominio crescente e considerare il suo impatto sui mercati finanziari, sul governo societario e sulla regolamentazione.”


Fonte: CNBC

Advertisement
Advertisement