sabato 17 aprile 2021

Entra nell’era dei droni con una partecipazione in AgEagle Aerial Systems

Il fornitore di soluzioni tecnologiche agricole AgEagle Aerial Systems (UAVS ) è un pioniere del settore dei droni. Tutto sommato, il titolo UAVS è un facile punto di ingresso in questo mercato di nicchia.

Quindi, come potrebbe qualcuno obiettare a un orgoglioso produttore di droni made in America come questo nome? È difficile da immaginare, ma una particolare società di ricerca ha recentemente pubblicato una recensione graffiante di AgEagle.

Quel rapporto sembra aver contribuito al recente declino delle scorte di UAVS. Ma è una bandiera rossa? O è un’ottima opportunità di acquisto?

Questa è la domanda da un miliardo di dollari. Per questo articolo, cercheremo di andare in fondo alle accuse che circondano questa società, oltre a evidenziare le prospettive future di questo titolo.

UAVS a colpo d’occhio

Proprio come un drone, lo stock di UAVS è volato alto e lontano nell’ultimo anno. Considerando che il prezzo delle azioni era di circa 22 un anno fa, è incredibile che le azioni ora passino di mano a quasi $ 8.

In effetti, probabilmente non vedremo mai più quel prezzo di penny-stock. Lo stock arrivava a $ 6 alla fine del 2020. E quella non era nemmeno la fine del suo viaggio tra le nuvole.

A febbraio 10, le scorte di UAVS hanno toccato uno sbalorditivo 52 – massimo settimanale di $ 17. 68. Le cose poi hanno continuato ad andare abbastanza bene per i tori fino a quando non è stato pubblicato un rapporto negativo sulla società a febbraio. 18.

Sicuramente non è un caso che il prezzo delle azioni sia sceso sotto i 9 dollari quel giorno. A partire da mezzogiorno marzo 22, il prezzo delle azioni è di $ 7. 73.

Ma ora, almeno sembra che la parte peggiore del drawdown sia nello specchietto retrovisore. Quindi, catturare nuovamente $ 12 e quindi $ 15 sarà cruciale in quanto i tori lavorano per ridurre al minimo i danni e alla fine bersagliano nuovi 52 – massimi settimanali.

L’accusa

AgEagle come progettista e produttore di veicoli aerei senza pilota (UAV, da cui il ticker), altrimenti noti come droni.

A difesa di tale posizione in base ai risultati fiscali rilasciati dalla società, i ricavi della società sono aumentati del 516% durante i sei mesi che terminano a giugno 30, 2020, rispetto allo stesso periodo di sei mesi di 2019.

Da quel momento, nulla è veramente cambiato riguardo alla spinta di AgEagle a mettere in atto la sua strategia di business e innovare nel campo della tecnologia dei droni. Tuttavia, evidentemente non tutti vedono il produttore di droni in una luce positiva. A febbraio, gli analisti di Bonitas Research hanno affermato che le azioni UAVS erano solo “uno schema di pump & dump”.

Gli autori del rapporto Bonitas hanno ammesso di avere una posizione corta sul titolo. Ma hanno anche affermato che il prezzo delle azioni AgEagle è aumentato a causa delle voci secondo cui la società potrebbe assicurarsi un importante cliente di e-commerce.

“Non abbiamo trovato prove di alcun ‘importante cliente di e-commerce’ o tecnologia di droni accreditata ad AgEagle oltre al riferimento al video promozionale trapelato dal fondatore di AgEagle ed ex figlia del presidente Bret Chilcott”, ha affermato Bonitas.

Una rapida confutazione

Quelle citazioni di Bonitas risalgono a febbraio 18. Solo un giorno dopo, AgEagle ha emesso un’enfatica confutazione.

La società ha affermato di essere “contrattualmente obbligata a non divulgare il nome del suo principale cliente di e-commerce a causa del rispetto dei termini e delle condizioni di un accordo di non divulgazione tra il cliente e AgEagle.”

Se è davvero così, allora AgEagle non può essere incolpato per non aver confermato né negato i dettagli relativi a un potenziale accordo con un importante cliente di e-commerce.

Inoltre, tuttavia, il CEO di AgEagle J. Michael Drozd ha dimostrato di non aver paura di contrattaccare ai venditori allo scoperto.

“Il rapporto di Bonitas Research contiene molteplici affermazioni prive di fondamento, che confutiamo con la massima fermezza possibile. È un chiaro tentativo di manipolare e trarre profitto dal conseguente calo del prezzo delle azioni della Società. “

Dato che Bonitas ammette la sua posizione corta sul titolo UAVS, sarebbe ovviamente più difficile per l’azienda essere pienamente obiettivo nella sua valutazione di AgEagle e stock.

Le accuse di Bonitas possono o non possono avere fondamento. Tuttavia, è difficile incolpare AgEagle per aver negato informazioni se esiste un accordo di non divulgazione.

Ancora più importante, però, è diventato chiaro che l’era dei droni è alle porte. Inoltre, AgEagle ha già fatto bene in termini di generazione di entrate.