venerdì 04 dicembre 2020

Family Act. La misura con cui il Governo pensa alle famiglie

Il governo sta attualmente rivedendo le misure previste dal Family Act per le famiglie. La novità si basa sul fatto che i benefici in questione sono rivolti a tutte le famiglie, indipendentemente dal loro reddito. Questo è un compito universale destinato a chiunque abbia bambini di età inferiore ai 18 anni a casa. In particolare, indipendentemente dalle vendite, ci sarà una base riconosciuta e una variabile parametrizzata in ISEE.

L’assegno viene riconosciuto mensilmente pagando una somma di denaro o accettando un credito. Anche questo consisterà nel Credito d’imposta utilizzato per compensare i debiti fiscali. L’indennità aumenta del 20% in presenza di un terzo figlio / figlia e in presenza di figli disabili. Non contribuisce alla generazione di reddito ed è riconosciuto dal settimo mese di gravidanza.

Family Act. La misura nel dettaglio

Il pacchetto di sostegno alla famiglia che viene esaminato dal governo è un’altra misura importante. Questo è un contributo per coprire le tasse dell’asilo nido e scuola materna fino ad una massimo del 100%. Tutto ciò per sovvenzionare l’importo totale delle tasse per asili, famiglie, micrometri, sezioni a molla e asili pubblici e privati. Oltre alle strutture, la misura si estende anche alle forme di sostegno domiciliare per i bambini di età inferiore ai 6 anni.

Per quanto riguarda il congedo parentale, la disposizione prevede una durata minima di almeno 2 mesi, che non è trasferibile per ciascun figlio all’altro genitore. I genitori hanno diritto a un congedo minimo di 10 giorni alla nascita di un bambino. C’è anche il permesso di parlare con gli insegnanti della scuola per bambini in modo che possano seguirli lungo il percorso educativo. È una vacanza retribuita che richiede almeno 5 ore tutto l’anno per andare al colloquio con gli insegnanti. Inoltre, a differenza di oggi, in caso di malattia di un bambino, il padre ha diritto a una vacanza parzialmente retribuita.