martedì 30 novembre 2021

FestivalFuturo e Altroconsumo: fil rouge del 2021 sono le InterAzioni

In corso il FestivalFuturo organizzato da Altroconsumo e disponibile anche online. I tavoli  di questa edizione si concentreranno su diversi temi come sicurezza e privacy, sostenibilità della filiera agroalimentare, mobilità verde, inclusione sociale e competenze digitali, fintech ed educazione finanziaria, salute e benessere. Fil rouge che tiene insieme l’iniziativa può sintetizzarsi con la parola “InterAzioni”

L’obiettivo di Altroconsumo è fornire occasioni di confronto e approfondimento che pongano i consumatori al centro del dialogo con istituzioni e aziende per garantire la disponibilità di strumenti e iniziative per aiutare le persone a prendere le decisioni della vita quotidiana. modo più consapevole e consapevole. . modo responsabile.
A novembre è infatti tornato il FestivalFuturo per approfondire i cambiamenti che stanno avvenendo nella nostra società attraverso il confronto e il confronto con esperti, professionisti e rappresentanti di vari settori. Il filo conduttore di quest’anno, come indicato, saranno le interazioni: ripartiamo, con la forza delle connessioni tra i diversi attori della società.

Come di consueto, FestivalFuturo vedrà la partecipazione di numerosi partner che condivideranno le proprie esperienze e punti di vista, tra cui Google, Generali Welion, Barilla, Procter&Gamble, Banca Ifigest/Fundstore, Eurospin, Wekiwi, Professione Finanza, 3Bee.

Agli incontri parteciperanno esperti e rappresentanti delle istituzioni, tra cui il Ministero della Giustizia, la Camera dei Deputati, il Senato della Repubblica, la Banca d’Italia e la Consob. L’evento è organizzato con la partecipazione della Regione Lombardia e patrocinato dal Comune di Milano.

Federico Cavallo, Responsabile Relazioni Esterne Altroconsumo  afferma: “FestivalFuturo si conferma anche quest’anno come un’occasione di incontro, scambio, discussione tra consumatori, imprese, istituzioni e terzo settore. Tutti siamo oggi chiamati a costruire, con le nostre inter-azioni, grandi e piccole che siano, la ripartenza post-Covid e il mondo che sarà. Una cosa è certa: il successo o meno nelle sfide che abbiamo davanti, ecologica e digitale, innanzitutto, ma anche civica e sociale, dipenderà dalla capacità di rendere le persone protagoniste. Questo a partire dalle scelte quotidiane, con le quali ognuno di noi può fare la differenza: prevenire i rischi online, proteggere l’ambiente, muoversi e alimentarsi responsabilmente, cogliere le opportunità finanziarie, migliorare la propria salute e benessere, favorire la coesione e il senso di comunità. Ecco perché, in questa edizione, attraverso le voci dei nostri esperti e il contributo delle istituzioni e dei partner del Festival, vogliamo mettere a fuoco i cambiamenti in atto e fornire ai consumatori tutti gli strumenti necessari per comprenderli e tradurli nel quotidiano, per essere cittadini sempre più consapevoli e attivi”.