sabato 22 gennaio 2022

Filiere Agricole e contributi INPS

Entro il 13 dicembre é dovuto il pagamento del contributo INPS eccedente l’importo dell’esenzione prevista per le imprese delle filiere agricole aventi diritto, nonché il contributo escluso dall’esenzione stessa: tali importi devono essere versati entro trenta giorni.Vi é anche il Fondo Investimenti Innovativi per le Imprese Agricole.

Occorre segnalare gli esiti del riesame della domanda per beneficiare della mancata applicazione di sanzioni e interessi. Si tratta di un beneficio concesso alle filiere dei prodotti agricoli ai sensi del comma 2 dell’articolo 222 del decreto-legge 19 maggio 2020 34 come modificato e integrato dalla legge 17 luglio 2020, comma 77 e successive modificazioni. 4293, i pagamenti dovranno essere effettuati entro il 13 dicembre. Gli interessi saranno corrisposti esclusivamente sulla dilazione del debito estinto mediante richiesta di rateizzazione presentata in pari data. Dal 14 dicembre 2021 scadono le sanzioni civili per mancato pagamento.

Intanto anche per settore agricolo é attivato il Fondo Investimenti Innovativi per le Imprese Agricole con sussidi gratuiti per nuovi beni strumentali, con controprocedura. Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale (GU n. 246 del 14 ottobre 2021), ordinanza del Ministero dello Sviluppo Economico del 30 luglio 2021, che attua il Fondo Investimenti Innovativi delle Imprese Agricole con una dotazione di 5 milioni di euro, destinato alle micro , piccole e medie imprese che operano nel settore della produzione agricola primaria, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, per l’ammodernamento dei sistemi produttivi.

Le agevolazioni (massimo 20mila euro per sito) saranno concesse sotto forma di contributo a fondo perduto per l’acquisto e l’installazione di nuovi beni strumentali, materiali e immateriali, che potranno essere utilizzati negli uffici della società o negli stabilimenti situati in Italia , per un importo pari al 30% dei costi ammissibili o al 40% in caso di spese relative all’acquisto di beni compresi negli Allegati A o B della Legge 232/2016. Le modalità e le scadenze per la presentazione della domanda saranno determinate con il seguente provvedimento. L’esborso sarà effettuato con procedura di valutazione presso la reception.