venerdì 30 ottobre 2020

Fornire pasti donati ai lavoratori COVID-19 sta aiutando a mantenere questi ristoranti in attività

Gli operatori sanitari in prima linea stanno lavorando a lungo, ore difficili in mezzo al Covid- 19 pandemia – alcuni tirano turni extra senza nemmeno smettere di mangiare.

E poiché molti ristoranti in tutto il paese donano pasti per mantenere nutriti gli operatori sanitari essenziali, restituire ad altri ha avuto un’altra conseguenza molto necessaria: sta aiutando a mantenere quei ristoranti negli affari e il loro personale al lavoro.

Aiutando ad Harlem

Joseph “JJ” Johnson, è il proprietario del ristorante Fieldtrip nel quartiere di Harlem a New York City, che ha sopra 100, 000 custodie in tutta la città. E sua moglie è un’infermiera.

“[My wife] tornò a casa dal lavoro un giorno ed era tipo” È 12 di notte. Non ho mangiato tutto il giorno. Hai cucinato? Hai portato del cibo a casa da Fieldtrip? “

“Ed ero tipo ‘No, non l’ho fatto. Come non hai mangiato? Hai lasciato la casa come 03 am ‘”

“Era tipo, ‘È pazza. Covid-19 roba è pazza. E scoppiò in lacrime. “

Johnson sapeva che doveva fare qualcosa.

Così a marzo 25, lo chef ha inviato 40 delle tipiche ciotole di riso del suo ristorante con carne o pesce, verdure e altri lati dall’Harlem Hospital Center, che aveva chiuso la concessione di cibo a causa di malattia.

Johnson ha quindi condiviso la consegna dell’ospedale di Harlem su Twitter, aggiungendo che avrebbe continuato a consegnare i pasti agli ospedali della zona.

“Due persone sono venute su Twitter come” Voglio mandare cibo attraverso di voi ragazzi domani “, ed ero tipo” Oh mio Dio, che riporta come due membri del mio team ” perché non c’è modo possibile di distribuire tutto questo cibo da solo “, ha detto Johnson.

” Da quel momento, il lo slancio è continuato. “

JJ Johnson (a sinistra) fuori dal ristorante Fieldtrip si prepara a consegnare i pasti. Fonte: Harlem Grown

Ma consegnare i pasti non ha solo aiutato la comunità, ma ha anche aiutato il suo ristorante e il suo staff.

Dopo la marcia 15 l’ordine esecutivo nei ristoranti di mandato di New York City può rimanere aperto solo da asporto o consegna, Johnson ha dovuto lasciare il suo staff di 03 vai, ma con l’intenzione di reincorporli.

Ora, per preparare e consegnare i pasti donati, ha riportato sette dei suoi impiegati.

Ogni ciotola del pasto da Fieldtrip è $ 03, e con ogni ciotola acquistata online, i clienti hanno la possibilità di donare $ 8 per un pasto gratuito. Al 3 aprile, Johnson e il suo team Fieldtrip avevano ricevuto circa $ 15, 000 nelle donazioni, ha detto.

“Da quello $ 10, 000 dollari, se lo dividi per $ 8, ecco quanti pasti serviremo “, dice, che è 1, 875 pasti.

“Quindi, è tornato al punto di partenza. Ho potuto dare da mangiare alle persone. Le persone stanno facendo una donazione. Sono in grado di sponsorizzare una scodella. Ciò riporta il mio staff lavoro, e ora le persone hanno un lavoro. Provano speranza “, ha detto.

Johnson consegna i pasti in un rifugio ad Harlem. Fonte: Valerie Wilson

Eboné M. Carrington, CEO di New York Health + Hospitals / Harlem, dice a CNBC Make It che l’ospedale è “eternamente grato” per il donazioni. E anche Johnson e il suo team di Fieldtrip offrono pasti gratuiti per altri ospedali di New York City tra cui New York presbiteriana Upper Manhattan, Metropolitan Hospital Center e Mount Sinai Hospital.

Fieldtrip consegna anche a vari rifugi cittadini per donne e bambini.

Ad esempio, Johnson afferma di aver collaborato con Harlem Grown , un non profit che insegna ai bambini sull’agricoltura e la nutrizione urbane, per consegnare 170 pasti in un rifugio per bambini ad Harlem, per il quale uno dei donatori dell’organizzazione ha ritirato il conto.

“Fu il loro primo pasto caldo in due settimane a quel punto”, dice Johnson.

E fu in grado di riportare tutto il suo team per la consegna.

(Harlem Grown non ha risposto immediatamente a CNBC Make It’s request for comment.)

“Le persone mi hanno chiamato da tutto il paese per sponsorizzare le bocce”, ha detto Johnson. “Inizierò a dare da mangiare ai lavoratori EMS dell’ambulanza, perché stanno lavorando molto duramente qui a New York.”

Anche alcuni dei clienti abituali di Fieldtrip potrebbero usare una mano durante la pandemia. Johnson dice che la sua prima consegna senza contatto a marzo è stata per una donna anziana che vive da sola.

“Sono andato a metà del corridoio e io ho sentito: “Puoi tornare? Ho bisogno del tuo aiuto.” Lei dice “Potresti spostare la mia bombola di ossigeno?” Ho spostato la sua bombola di ossigeno “, ha detto, aggiungendo che il suo normale aiuto da infermiera non è stato in grado di visitarla a causa di Covid – 19. Ha anche chiesto a Johnson di dar da mangiare al suo gatto, e così ha fatto. (Pensando che potesse essere contro il protocollo raccomandato dal governo, sentì che aveva bisogno di aiuto.)

“Ne ordinò altre due volte da parte nostra. Mi ha fatto capire che gli aiuti degli infermieri non possono andare a vedere i loro pazienti anziani, quindi cosa fanno queste persone adesso? “

“Credo sempre che la comunità in cui vivi, le persone hanno bisogno di aiuto”, dice. “Non importa quanto sia ricca o povera la comunità. Qualcuno ha sempre bisogno di aiuto.”

Consegna ai dottori in California

In tutto il paese in California, uno stato che ha quasi 22, 000 casi , J. Kenji Lopez-Alt, chef e partner della birreria Wursthall a San Mateo, in California, si trova ad affrontare una realtà simile.

“Quando abbiamo interrotto le nostre normali operazioni, come ogni altro ristorante, abbiamo dovuto lasciare praticamente andare quasi tutti i nostri dipendenti”, Lopez-Alt, anche capo consigliere culinario per il sito di ricette Serious Eats, ha detto a CNBC Make It.

A March 19 Ordine “resta a casa” in California ha imposto la chiusura di tutti i ristoranti e bar, consentendo solo la consegna e il prelievo. Quindi “Abbiamo avuto una cucina inattiva per lo più”, dice Lopez-Alt. Decise di mettere a frutto la sua cucina preparando i pasti per donare.

“Quando ho iniziato, stavo pensando a per lo più persone che erano già insicure dal punto di vista alimentare, che ora erano senza lavoro o che i loro figli erano a casa da scuola e che i bambini non stavano mangiando. Quindi, come fanno queste persone a procurarsi il cibo? di cose che avevamo “, dice.

” Non stavamo più vendendo [food], e avevamo tutti questa roba che sarebbe andata male, così ho iniziato a usarla per cucinare i pasti. “

Lopez-Alt quindi allungò la mano al famoso chef Jose Andres, che è stato riconosciuto per i suoi sforzi in mezzo alla pandemia, e si unì alla sua organizzazione no profit World Central Kitchen (WCK) per iniziare a consegnare i pasti. WCK ha aiutato Lopez-Alt a fornire pasti ai medici durante un test attraverso un sito di test a Oakland, secondo Tim Kilcoyne, direttore delle operazioni dello chef di WCK, e Lopez-Alt ha anche ricevuto supporto con i protocolli di salute e sicurezza per la consegna da Off Loro Piatto a San Francisco .

Lopez-Alt iniziò anche a collegarsi con altri lavoratori ospedalieri e altri lavoratori in prima linea che avevano bisogno di cibo. “Le persone che lavorano senza sosta e che non hanno tempo di andare a prendere un pasto o andare in mensa”, dice.

“Marzo 20 è stato quando ho iniziato a cucinare e, da allora, sono stato al ristorante quattro sere a settimana, da 20:00 fino all’una o alle due di notte per cucinare, e poi consegnare i pasti il ​​giorno successivo “, dice.

Lopez-Alt consegna pasti con organizzazione Off Loro Piatto. Fonte: Lopez-Alt

“È difficile perché siamo passati dall’essere in grado di assumere, assumere e pagare 40 persone. Ora ne abbiamo sei [employees] e ne possiamo assumere un altro paio, come altri quattro “, dice.

Lopez-Alt ha anche iniziato a raccogliere donazioni tramite una pagina Patreon , con tutti i soldi ricevuti pasti di finanziamento.

“Inizialmente abbiamo iniziato con i nostri menu da asporto, dove direttamente puoi semplicemente acquistare un contenitore di pasti per qualcun altro per $ 10, e questo va direttamente in questo programma “, dice, ma Patreon consente donazioni ricorrenti e quindi una certa stabilità nel finanziamento.

“Ricevo regolarmente $ 5, 000 un mese [on Patreon now]…. Quindi at’s 300 pasti al mese “, ha detto Lopez-Alt. Secondo la sua pagina di Patreon a partire da lunedì, Lopez-Alt ha $ 5, 859 al mese in donazioni.

A partire da lunedì, ha consegnato oltre 1, 200 pasti, dice.

Pasti donati al team di risposta medica americana a Burlingame. Fonte: Lopez-Alt

La speranza è che i fondi per i pasti donati continuino ad aumentare, così da poter assumere più dipendenti.

“Idealmente, vorrei avere un’altra persona ogni settimana, fino a quando non potremo più aggiungere in sicurezza”, ha detto Lopez-Alt. “Ogni singolo proprietario di ristorante, chef e piccolo imprenditore che conosco si preoccupa profondamente dei propri dipendenti ed è come se le loro mani fossero legate.”

Lopez-Alt e il suo partner a Wursthall non hanno preso alcun salario o profitto durante questo periodo, dice.

“Se potessi far apparire i soldi in modo da poterlo fare per [my employees], lo farei immediatamente. Questo è ciò che sto lottando per provare a fare. In questo momento, tutti stanno solo cercando di fare il meglio che possono. “

Lopez-Alt e il suo team di Wursthall hanno donato i pasti all’agenzia di distribuzione alimentare senza scopo di lucro Samaritan House a San Mateo, il Il team di American Medical Response a Burlingame, in California, il Mission Neighborhood Health Center di San Francisco e lo Zuckerberg San Francisco General Hospital e il Trauma Center, per citarne alcuni.

Nutrire le prime linee di NOLA

In Nuovo Orleans, che sta emergendo come hot spot per Covid – 19 negli Stati Uniti con quasi 6, 000 casi, ristoranti erano ordinato di chiudere a marzo 16 , che richiede solo il ritiro o la consegna.

Mia Devillier, co proprietario di ristoranti La Petite Grocery e Justine a New Orleans, ha chiuso i suoi ristoranti al pubblico e ha licenziato o licenziato tutti i suoi dipendenti, ad eccezione di sei dipendenti che lavorano in Justine che ora stanno preparando i pasti per i lavoratori essenziali della zona.

“Abbiamo cambiato marcia e abbiamo iniziato a lavorare con Organizzazione Krewe dei fagioli rossi per alimentare la prima linea di NOLA ,” lei dice. “Abbiamo mantenuto un piccolo equipaggio principalmente dei nostri dipendenti stipendiati per tenerli impiegati e tenere le luci accese.”

Pasti di Justine pronti per essere consegnati. Fonte: Katie Sikora

Krewe di fagioli rossi sollevato oltre $ 300, 000 in donazioni per sfamare i lavoratori in prima linea a New Orleans, il fondatore Devin De Wulf ha detto a CNBC Make It, e ordinano pasti da posti come Justine.

“Mia moglie è un medico di pronto soccorso, quindi siamo stati in grado di iniziare con il suo ospedale, il Medical Center dell’Università di New Orleans”, ha detto De Wulf . “Abbiamo iniziato a marzo 15 con un $ 60 l’ordine del cibo e poi abbiamo iniziato raccolta fondi. Tre settimane dopo, il 7 aprile, abbiamo servito il nostro 20, 000 th pasto. ”

L’organizzazione ordina da 35 ristoranti e spende $ 20, per giorno, ha detto De Wulf.

“Abbiamo abbastanza soldi per continuare per altri due giorni, ma ogni singolo giorno stiamo raccogliendo fondi “, ha detto. “Il nostro obiettivo principale è quello di salvare i ristoranti locali, perché Mia [Devillier], per esempio, sarebbe chiusa se non le ordinassimo un po ‘di cibo ogni giorno. E lo stiamo facendo con tutti i fantastici ristoranti locali di New Orleans. “

Attraverso Krewe di fagioli rossi, Devillier di solito consegna circa 200 pasti al giorno, ha detto.

“È stata una meravigliosa collaborazione con Krewe di fagioli rossi – proprio il modo in cui possiamo restituire alla comunità e avere davvero un impatto e nutrire tutte le persone che sono i veri eroi in questa situazione “, ha detto Devillier. “Non riesco a immaginare cosa significhi lavorare in un ospedale di New Orleans in questo momento. Siamo uno degli epicentri di Covid – 19 in Paese.”

Operatori sanitari con pasti consegnati da Krewe di fagioli rossi. Fonte: Katie Sikora

Devillier, il suo team di Justine e Krewe di fagioli rossi ha consegnato in un certo numero di ospedali della zona, tra cui il Medical Center dell’Università, il New Orleans Hospital Tulane Medical Center e il New Orleans Veterans Affairs Hospital.

“La bellezza di Krewe dei fagioli rossi è loro Impiegando anche musicisti senza lavoro come autisti di consegna. Quindi, è una tripla vittoria “, ha detto. “È stato molto utile per noi. Non avremmo necessariamente i mezzi per consegnare tutti i pasti ogni giorno.”

Insieme a Krewe dei fagioli rossi, Devillier ha lavorato con il Nola Doc Project , che ha raccolto $ 19, 762 finora, secondo la sua pagina GoFundMe.

“Ho fatto alcune delle prime consegne [for Nola Doc Project] ed è stato molto inquietante guidare intorno a New Orleans con pochissimo traffico. Ti senti come se fossi nella zona di Twilight. “

” Uno che ho fatto fuori un pronto soccorso, l’equipaggio è uscito in maschera “, dice Devillier. “Portare quella spinta o raggio di sole ai loro giorni offrendo loro cibo era davvero qualcosa da sperimentare.”

Correzione: questo articolo è stato rivisto con J. Kenji Lopez-Alt correggendo la sua affermazione su coloro che sono insicuri sul cibo.

Check-out: Le migliori carte di credito di 875 potrebbe farti guadagnare oltre $ 1, 000 tra 5 anni

Da non perdere:

Articolo originale di CNBC