lunedì 30 novembre 2020

“Girano le teste”: i democratici appoggiano il nuovo NAFTA anche mentre si muovono per impeachre Trump

I Democratici alla Camera hanno stretto un accordo con l’amministrazione Trump su una versione modificata del patto di libero scambio nordamericano dopo mesi di conflitti a Washington.

L’accordo arriva dopo una recente corsa dell’ultimo colloqui minuti tra Ottawa, Città del Messico e Washington mentre il rappresentante commerciale statunitense Robert Lighthizer spinge per ottenere la ratifica dell’accordo commerciale trilaterale nel suo paese. L’accordo richiede ancora l’approvazione del Senato degli Stati Uniti controllato dai repubblicani. Deve anche essere ratificato in Canada.

Ma l’approvazione del presidente della Camera Nancy Pelosi – che ha elogiato il patto modificato come “infinitamente migliore” rispetto all’accordo originale firmato dai leader di tutti e tre i paesi a Buenos Aires lo scorso autunno – fornisce un impulso cruciale agli sforzi per spingere l’accordo sul traguardo.

Il Vice Primo Ministro Chrystia Freeland è arrivato a Città del Messico dove è prevista per una cerimonia di firma con controparti americana e messicana alle 13:00 ET. Freeland terrà una conferenza stampa separata presso l’ambasciata canadese a Città del Messico alle 5: 30 p.m. ET.

“Questo è un giorno in cui tutti abbiamo lavorato e abbiamo lavorato sul percorso del sì”, ha detto Pelosi.

In una mattinata straordinaria in Washington, Pelosi e Rep. Richard Neal, presidente del potente Ways and Means Committee della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti hanno annunciato l’accordo commerciale bipartisan nella stessa ora in cui i democratici hanno svelato due articoli di impeachment contro Trump.

Questo è un giorno in cui tutti abbiamo lavorato e abbiamo lavorato sul percorso del sì

Nancy Pelosi

L’accordo sembra essere destinato a votare al Congresso la prossima settimana, lo stesso periodo durante il quale la Camera è prevista per votare sugli articoli di impeachment, ha detto l’avvocato del commercio internazionale Dan Uzcjo, che si aspetta che il Senato votarlo nel nuovo anno.

“La prossima settimana potremmo impeachment un presidente e passare un accordo commerciale che in realtà ha il sostegno dei sindacati”, ha detto. “Quindi girano le teste.”

In effetti, l’accordo ha ottenuto una rara approvazione da parte di Richard Trumka, presidente del potente sindacato AFL-CIO. Quel timbro di approvazione è di per sé storico, data la lunga diffidenza sindacale degli accordi commerciali che ritengono non riuscire a mantenere la promessa di una riforma del lavoro, ha affermato Kimberly Ann Elliott, analista di politica commerciale di Washington.

Richard Trumka, presidente del potente sindacato AFL-CIO. File di Andrew Harrer / Bloomberg

“L’AFL non ha mai approvato un accordo commerciale ,” lei disse. “Non pensavo che sarebbero usciti e lo avrebbero fatto. È straordinario. ”

Un NAFTA ratificato garantirebbe una grande vittoria legislativa per Trump che andrà in un anno elettorale. Ma i democratici sono stati anche ansiosi di mostrare la loro capacità di legiferare nello stesso momento in cui stanno perseguendo la rimozione di Trump dalla carica.

Pelosi ha insistito sul fatto che i tempi dell’accordo fossero guidati dalla necessità di prendere decisioni prima la casa ha chiuso la sua sessione per l’anno e il desiderio di Lighthizer di bloccare le modifiche recentemente concordate con Messico e Canada.

“Voleva che questo fosse firmato da messicani e canadesi”, ha detto. . “Quando hai a che fare con qualcosa del genere potrebbe essere deperibile. Quindi ha voluto chiudere mentre eravamo tutti d’accordo. “

Pelosi ha fatto tutto il possibile per enfatizzare il ruolo del suo partito nel rimodellare l’accordo, insistendo che i democratici” non “avrebbero mai” accettato l’accordo come originariamente forgiato lo scorso autunno.

La domanda ora è: quanti voti perderanno Lighthizer dalla parte repubblicana? Potrebbero non gradire tutti questi cambiamenti

Kimberly Ann Elliott, analista di politica commerciale di Washington

“Siamo molto lontani da ciò che ha proposto inizialmente”, ha affermato. “Non avremmo accettato l’accordo originale. Questo è quello che è successo. Ci vuole un po ‘di tempo soprattutto quando inizi con un non-principiante ed è quello che ci ha dato l’amministrazione Trump, un non-principiante. ”

Sebbene i dettagli dell’accordo non saranno chiari fino a quando al Congresso viene fornita la legge di piena attuazione, i democratici hanno indicato che soddisfa le loro preoccupazioni chiave anche per quanto riguarda le disposizioni farmaceutiche e l’applicazione delle riforme del lavoro messicane – a lungo irritante per i democratici e il movimento operaio.

domanda ora è quanti voti perderà Lighthizer dalla parte repubblicana? ”, ha detto Elliott. “Potrebbero non gradire tutti questi cambiamenti.”

Posta finanziaria

• E-mail: npowell@nationalpost.com | Twitter: naomi_powell

Come riportato da Financial Post