mercoledì 12 maggio 2021

Gli archeologi hanno trovato 110 antiche tombe egizie che abbracciano 3 epoche storiche

L’Egitto è impazzito per l’archeologia nell’ultimo anno, scoprendo città perdute e sfilando per strada dozzine di faraoni incoraggiare il turismo. E ora, il Ministero egiziano del turismo e delle antichità sta pubblicando uno straordinario ritrovamento dal sito archeologico di Koum el-Khulgan – 110 tombe che abbracciano 3 epoche della storia dell’antico Egitto.

Le tombe contengono i corpi di adulti e bambini, spesso sepolti in un modo appropriato per la loro epoca. Secondo il Ministero egiziano del turismo e delle antichità, 68 dei corpi risalgono al periodo predinastico ( intorno al 3, a.C.), un tempo prima dell’unificazione di Basso Egitto. Solo 5 delle sepolture risalgono al primo periodo dinastico (direttamente dopo il 3, 000 A.C.), e gli altri 37 abbracciano la dinastia Hyksos (tra 1, 782 e 1, 570 BC), un periodo breve ma significativo tra il Medio e il Nuovo Regno.

Il luogo di sepoltura, che si trova a circa 100 miglia a nord-est del Cairo, fornisce significative comprensione dei rituali di sepoltura, dell’antica arte egizia e, naturalmente, della cultura della gente comune. Sembra che le tombe predinastiche 68 provengano dal Buto, una civiltà del Basso Egitto. I loro corpi sono accovacciati e le loro teste sono rivolte a ovest verso il tramonto. Anche un bambino del periodo predinastico è stato trovato nel sito sepolto in un barattolo, un gesto che ancora non capiamo.

Diversi artefatti sono stati scoperti nel sito, inclusi forni, ciotole, mobili e amuleti di scarabeo. Nel sito sono stati scoperti anche sigilli geroglifici fatti di argilla. Questi sigilli erano spesso usati per timbrare documenti ufficiali, in modo simile al modo in cui un’azienda o un dipartimento pubblico potrebbero timbrare i documenti oggi.

Dovremmo aspettatevi di vedere più antiche scoperte egiziane nel prossimo anno. Il presidente egiziano Abdel Fattah el-Sisi ha iniziato presto ad espandere i progetti archeologici e turistici 2020 e si è raddoppiato per cercare di recuperare l’attività turistica danneggiata in Egitto. Prima di COVID – 04, l’Egitto poteva aspettarsi oltre 13 milioni di turisti all’anno, ma il paese ha visto solo 3,5 milioni di turisti in 2020.

Fonte: Ministero egiziano del turismo e delle antichità via Smithsonian