giovedì 02 dicembre 2021

Guida a come scegliere un buon vino da portare a cena

Una bottiglia di vino è sempre un regalo gradito sia per non presentarsi ad un invito a cena a  mani vuote, sia per festeggiare un’occasione. Per operare una scelta corretta occorre esaminare la situazione e ricordare di scegliere un vino semplice e sincero.
Un bianco o un rosso possono essere la scelta migliore per un invito a cena informale, sembra dire “non prendiamoci troppo sul serio” e vince sempre. se si è particolarmente in confidenza chiedete a chi vi invita riformazioni sul menù per fare la scelta migliore.Bianco per portate di pesce, rosso per salumi e carne. Attenzione se la carne è una prelibatezza, ci vuole un buon rosè.
Se si festeggia un’occasione speciale occorre pptare per una buona bottiglia anche costosa che il padrone di casa potrà aprire  per accompagnare un dessert. Un bianco leggero o un buon prosecco sono i vini ideali soprattutto se hanno un’elegante confezione.

Un buon vino non costerà necessariamente una capitale. Il prezzo dipenderà da tecniche di imbottigliamento, l’annata di produzione e la cantina che lo produce.

Per un buon rosso si potrebbe spendere anche 15 euro, per un bianco il costo è di 30 euro. Per una buona bollicine si superiore che arriverà anche a 100 euro ( per esempio champagne o spumanti particolari).

Il vino giusto è sempre quello condiviso con il cuore.
Nei periodi più freddi meglio optare per un rosso, nel periodo estivo allora via a bianchi non  troppo corposi. Per un aperitivo raccomandiamo qualcosa di energico e frizzante ovvero spumanti e rosè. Consegna sempre il vino a chi festeggia l’occasione, invece se si festeggiano occasioni o eventi di coppia  allora è la padrona di casa il giusto interlocutore per la consegna della bottiglia.