lunedì 02 agosto 2021

Guida ai benefici dell’anguria

L’anguria è un frutto che disseta e rimineralizza ogni estate e colora. Chi pensa che questa sia solo acqua si sbaglia: è ricca di sali minerali, in particolare potassio e magnesio, contiene vitamine, ha un alto potere saturante e un basso contenuto calorico

L’abbondante quantità di acqua rende l’anguria un frutto idratante e rinfrescante perfetto da mangiare dopo lo sport o l’attività fisica. Inoltre, l’abbondante licopene nell’anguria rende questo frutto un potente antiossidante che illumina l’abbronzatura e protegge la pelle dai danni del sole. L’anguria è uno dei frutti più adatti da mangiare in estate.
È composto per il 95% di acqua e contiene una grande quantità di vitamine come il beta-carotene (provitamina A), la vitamina C e le vitamine B. Anche i sali minerali (soprattutto potassio, rame e magnesio) sono abbondanti nell’anguria. Le sue proprietà nutritive lo rendono un frutto “funzionale” dal punto di vista nutrizionale proprio perché favorisce l’idratazione dell’organismo e integra naturalmente i micronutrienti di cui il nostro organismo ha bisogno.

Come nel pomodoro, la polpa dell’anguria è ricca di licopene, un carotenoide che le conferisce il caratteristico colore rosso.
L’anguria contiene il 40% in più dei pomodori. Il licopene è anche un potente antiossidante che, insieme alle vitamine A e C e all’aminoacido citrullina, rendono l’anguria molto ricca di antiossidanti. L’anguria è anche un frutto ideale per chi segue una dieta ipocalorica. Oltre ad un rapido senso di sazietà, dovuto all’abbondanza di acqua, ha un effetto diuretico e drenante e un apporto calorico molto limitato (16 calorie per 100 grammi di prodotto).

Lo zucchero dell’anguria è ottimo e facile da digerire. Il sapore dolce dell’anguria è solo in parte dovuto al contenuto zuccherino: è fortemente dipendente dalla presenza di aromi. La fibra nell’anguria è piuttosto scarsa e non contiene praticamente lipidi o proteine. L’anguria è una grande fonte di antiossidanti. Il licopene, insieme ad altri carotenoidi, vitamina C, vitamina E, costituisce un gruppo in grado di contrastare l’attività dannosa dello stress ossidativo causato nell’organismo dai “radicali liberi” che provocano alterazioni del genoma cellulare e malattie cronico degenerative.

In particolare risulta che: Il licopene è particolarmente efficace contro alcuni tipi di cancro, come il cancro della pelle e del colon in fase iniziale e il cancro alla prostata. Le donne che consumano grandi quantità di anguria hanno un rischio 5 volte inferiore di cancro cervicale. La moderna ricerca medica e genetica attribuisce alla vitamina A un ruolo importante e un contributo nella protezione contro lo sviluppo dei cambiamenti cellulari che sono alla base del cancro, soprattutto a stomaco, colon, prostata e seno.