mercoledì 27 ottobre 2021

Guida al Modello RED per pensionati

Casi di esenzione alla presentazione del modello RED e quelli in cui devono essere presentati anche i modelli 730 e Reddito.

I pensionati che ricevono previdenziali e assistenziali integrative collegate al reddito devono presentare un modulo RED annuale (una comunicazione elettronica tramite un servizio online dedicato) per il rimborso del reddito pensionistico. Questo modello fornisce all’INPS le informazioni di base per determinare l’ammissibilità e calcolare l’importo esatto della pensione dovuta.

Titolari di pensione di reddito (pensioni estere, pensioni integrative, reddito di azienda agricola e reddito di lavoro autonomo) che non sono ancora tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi (utilizzando il modello 730 o il modello reddituale PF, ovvero il vecchio UNICO) sono obbligati a presentareil modello RED.

I contribuenti che non sono tenuti a presentare tale relazione, nella maggior parte dei casi sonoi pensionati residenti in Italia, per i quali l’INPS può ottenere informazioni dall’Agenzia delle Entrate o da altri enti pubblici, non devono presentare la dichiarazione dei redditi ovvero coloro che:

  • hanno già dichiarato tutti i redditi (propri e/o dei familiari) rilevanti;
  • dispongono solo redditi da pensione (propri e/o dei familiari);
  • non presentano variazioni reddituali.

Sono soggetti invece a inviare il modello RED:

  • esonerati dall’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi e in possesso di redditi ulteriori a quelli da pensione;
  • pensionati che negli anni precedenti non hanno avuto altri redditi oltre a quello da pensione
  • titolari di prestazioni collegate al reddito che non comunicano all’Agenzia delle Entrate i redditi rilevanti ai fini delle prestazioni;
  • titolari di alcune tipologie di redditi rilevanti ai fini previdenziali che si dichiarano in maniera diversa.

In alcuni casi è pero necessario presentare sia il modello RED che il modello 730 o dichiarazione reddituale. Avviene nei seguenti casi:

  • redditi da lavoro parasubordinato che ai fini previdenziali sono assimilati al lavoro autonomo;
  • redditi che derivano da indennità di funzione o gettoni di presenza;
  • pensioni estere o rendite estere;
  • redditi da lavoro autonomo, anche eventualmente occasionali.