giovedì 02 dicembre 2021

Guida alla schiscetta perfetta per la pausa pranzo estiva

Schiscetta ovvero il piccolo contenitore per la pausa pranzo ribattezzato così dai milanesi subisce le trasformazioni dell’estate. Da portare in ufficio, a scuola o per fare un pic nic, non può essere neutrale ne ai cambiamenti climatici ne alle mode del momento.

Ciò che rende Schiscetta davvero speciale in estate non è solo il suo contenuto, ma anche il suo contenitore,  perché deve preservare le leccornie preparate dal momento in cui si esce da casa fino alla pausa pranzo, quando sarà finalmente consumato. La soluzione ideale per chi è in giro tutto il giorno e non vuole accontentarsi dello uno spuntino o di andare sempre al bar o ristorante.

Aiuta anche all’economia domestica perché rende possibile far gustare ogni giorno ricette diverse come se foste a casa e riciclare gli avanzi del giorno precedente. Se si è andati a cena fuori via libera ad insalate, dessert e contorni da preparare proprio per l’ufficio.  Pasta fredda, insalata di riso, cus cus speziato con verdure sono “i protagonisti dell’estate in ufficio 2021”. La pasta fredda con tonno e olive è in classifica, soprattutto realizzata con pasta integrale.

Ricetta del 2021: Per prima cosa cuocete la vostra pasta corta preferita in abbondante acqua salata. meglio se integrale. Nel frattempo lavate e pelate 3 pomodorini, tritateli e metteteli in una ciotola capiente, tritate anche qualche foglia di basilico e 3 foglie di menta e mettetele in una ciotola. Aggiungere anche 30g di mais, 125g di tonno e 100 olive nere, tagliate a rondelle. Mescolate, e aggiungete 60 g di feta (ma potete scegliere anche provola o la mozzarella, che la rendono più impegnativa soprattutto se son di bufala). Amalgamate bene gli ingredienti e aggiungete un filo di olio extravergine di oliva rigorosamente made in Italy. Versatela in una ciotola e fatela raffreddare. Da prendere dal frigo prima del trasporto.

Per le schiscette più glamour suggeriamo anche salmone e avocado con crostini integrali. Abbina il salmone anche con pane integrale tostato, burro di bufala e rucola.  Per chi va di fretta anche parmigiano, pere e noci. Alternativa last minute sempre buona.