sabato 16 ottobre 2021

Guida per consumare potassio

Il potassio è un elettrolita di cui le nostre cellule hanno bisogno per funzionare. Regola il battito cardiaco, assicura la corretta funzione muscolare e nervosa ed è vitale per la sintesi proteica e il metabolismo dei carboidrati. Peccato che oggi consumiamo meno cibo rispetto al passato e questo squilibrio, che contrasta con l’evoluzione dell’uomo, è ritenuto una delle principali cause dell’ipertensione, che solo in Italia colpisce 33 persone. % di uomini e 31% di donne.

QUANTO ABBIAMO BISOGNO DI POTASSIO? –
Una raccomandazione adeguata per l’assunzione di potassio è di almeno 3 grammi al giorno. Le banane sono spesso propagandate come una buona fonte di potassio, con 350 mg per 100 grammi. Ma in realtà anche altri frutti e verdure sono ricchi di questo nutriente spesso trascurato, la cui carenza provoca anche crampi muscolari.

Il potassio è contenuto in quasi tutti gli alimenti, in particolar modo nei cibi di origine vegetale. Ricchi di questo minerale sono frutti come i fichi secchi (1010 mg/100 g), l’avocado (450 mg/100 g), il kiwi (400 mg/100 g), il ribes nero (370 mg/100 g), il melone d’estate (333 mg/100 g) e le albicocche (320 mg/100 g). E ancor più le patate (570 mg/100 g), spinaci (530 mg/100 g), cavoli di Bruxelles (380 mg/100 g), rucola (369 mg/100 g) e i legumi (secchi) come fagioli (1445 mg/100 g), lenticchie (980 mg/100 g) e ceci (800 mg/100 g). Anche la frutta secca ne è molto ricca: pistacchi (1040 mg/100 g), mandorle (780 mg/100 g), arachidi (680 mg/100 g) e noci (603 mg/100 g).

La carenza del minerale causa debolezza muscolare, tachicardia e aritmie, stati confusionali e sonnolenza; l’abuso invece comporta astenia, crampi muscolari, ipotensione e brachicardia, e, nei casi più gravi, arresto cardiaco. Le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sono di consumare 3,5 g di potassio al giorno per gli adulti. La banana è sicuramente un frutto ricco di potassio (350 mg in 100 g) ma altri alimenti ne hanno in pari quantità o persino superiori.