sabato 06 marzo 2021

I 5 migliori oli essenziali per la cura di sé

Trovare il tempo per concentrarsi su se stessi è un’inclusione imperativa nella propria attenzione generale al benessere, che ha portato a una particolare attenzione al concetto di “cura di sé” negli ultimi cinque anni o giù di lì. La necessità di prendersi cura di sé è ora ancora più cruciale, data la serie infinita di spiacevoli sorprese 2020 si è scatenato finora.

Esistono innumerevoli modi diversi per dedicarsi alla cura di sé. Siamo tutti diversi, il che significa che anche ciò che si qualifica come dedicare tempo a te stesso e al tuo benessere sarà diverso, ma ci sono alcune cose che dovrebbero essere vantaggiose per tutti. Una di queste opzioni di cura di sé universalmente applicabili sono gli oli essenziali e, di seguito, abbiamo evidenziato cinque oli che possono essere estremamente utili per questo scopo speciale.

Olio essenziale di lavanda

L’olio essenziale di lavanda offre così tanti benefici che può sembrare rapidamente come se stessimo annullando ogni termine benefico nel libro – e ci siamo quasi. Questo olio è antinfiammatorio, antimicotico, antisettico e antimicrobico, rendendolo una sostanza molto potente. Grazie a queste proprietà, l’olio essenziale di lavanda è stato utilizzato come mezzo per gestire una varietà di condizioni, che vanno dalla depressione all’insonnia.

Oltre a tutti questi benefici, l’olio essenziale di lavanda è anche fortemente associato al rilassamento, rendendolo una scelta eccellente come olio essenziale per la cura di sé.

Un olio relativamente delicato con una bella fragranza, l’olio di lavanda funziona bene per il relax

Un olio relativamente delicato con una bella fragranza, l’olio di lavanda funziona bene per la maggior parte degli scopi. È una scelta popolare per la diffusione, aiuta a migliorare il profumo di una stanza e fornisce una perfetta atmosfera rilassante. Per un utilizzo più coinvolgente, potresti provare a usare la lavanda in basi di sapone; si potrebbe quindi utilizzare il sapone del mattino per iniziare la giornata con un po ‘di relax e attenzione alla cura di sé, oppure godersi un lungo ammollo nella vasca da bagno di una sera.

Orange olio essenziale

Un olio incredibilmente piacevole che offre una fragranza meravigliosa come ci si aspetterebbe, l’olio essenziale di arancia ha molto da offrire. Analogamente all’olio essenziale di lavanda, è antimicrobico e antibatterico, offrendo anche proprietà antiossidanti, che si ritiene combattano i dannosi radicali liberi.

Per scopi di cura di sé, l’olio essenziale di arancia è forse usato quando stai cercando un rimedio. L’olio è fortemente associato ad aiutare gli utenti a sentirsi sollevati e ad aumentare il loro senso generale di benessere.

Puoi anche usare l’olio essenziale di arancio nei saponi e, se molto diluito, nei prodotti per la cura della pelle e di bellezza, ma fai attenzione: può rendere la tua pelle più sensibile alla luce solare, quindi usa sempre un SPF forte se hai usato l’olio essenziale di arancia per via topica. Tuttavia, raccomandiamo generalmente l’olio essenziale di arancia per scopi di profumazione della stanza, tramite diffusione o un bruciatore a olio (usato insieme a un olio vettore adatto).

L’olio essenziale di arancia è fortemente associato ad aiutare gli utenti a sentirsi sollevati e ad aumentare il loro senso generale di benessere

Olio essenziale di menta piperita

Il profumo di menta piperita è estremamente popolare; per molti di noi, è il concetto di freschezza in una fragranza – e ricorda anche sfumature festive che tendono a sollevare un sorriso.

Essendo un olio essenziale, la menta piperita è estremamente potente e offre una varietà di vantaggi diversi all’utente. Ad esempio, è stato utilizzato nel trattamento di condizioni come l’IBS e il suo forte profumo lo ha portato a essere associato a trattamenti per il mal di testa da tensione e la rinite allergica. Ai fini della cura di sé, consigliamo di utilizzare l’olio essenziale di menta piperita per migliorare la sensazione di vigilanza e aiutare a liberare la mente – se hai avuto una giornata impegnativa e vuoi solo essere in grado di liberare lo spazio mentale, allora l’olio essenziale di menta piperita è scelta ideale.

È possibile utilizzare l’olio essenziale di menta piperita per via topica in saponi o prodotti per la cura della pelle, ma fallo con cautela: assicurati che l’olio sia adeguatamente diluito e fai sempre un patch test prima dell’uso su una vasta area. Puoi anche usare l’olio essenziale di menta piperita come spray per ambienti; aggiungere alcune gocce a una bottiglia d’acqua e spruzzare su qualsiasi area (senza bambini e animali domestici) per creare un’atmosfera fantastica e vibrante che è altamente favorevole alla cura di sé.

Rosmarino essenziale olio

Per la maggior parte, il rosmarino è qualcosa che viene utilizzato in cucina, ma questa erba multiuso può essere utilizzata anche per scopi di cura di sé. In effetti, l’olio essenziale di rosmarino è incredibilmente sfaccettato quando si tratta di fornire assistenza per la salute e il benessere.

Con proprietà antiossidanti, antimicrobiche e persino antiartritiche, l’olio essenziale di rosmarino offre benefici per la salute fisica, ma la sua utilità si estende ulteriormente. Gli individui con ansia possono trovare l’olio essenziale di rosmarino particolarmente calmante e l’olio è stato anche associato all’aumento delle capacità cognitive.

L’olio essenziale di rosmarino può essere utilizzato in molti modi diversi, dai prodotti di bellezza ai diffusori, ma riteniamo che il suo più forte vantaggio per la cura di sé possa essere trovato nell’uso in movimento. Grazie alle sue proprietà gemelle di potenziare la cognizione e fornire relax, è l’accompagnamento perfetto per quei giorni in cui hai solo bisogno di qualcosa in più per continuare a darti energia. Diluire qualche goccia in un olio vettore leggero come l’olio di vinaccioli e poi riempire una bottiglietta roll-in; usalo sui punti del polso ogni volta che ne senti il bisogno durante il giorno, per una meravigliosa pausa per la cura di te stesso.

Incorporare oli essenziali nella tua routine di auto-cura può essere un passo meraviglioso, con molteplici benefici per il tuo benessere sia mentale che fisico

Bergamotto olio essenziale

Forse il meno conosciuto tra gli oli della nostra lista, l’olio essenziale di bergamotto è comunque un’eccellente inclusione in qualsiasi kit per la cura di sé. Caratterizzato da una meravigliosa fragranza che riesce ad essere sia speziata che fruttata allo stesso tempo, il bergamotto racchiude una varietà di proprietà, incluso, ma non limitato a, il funzionamento come antisettico, antispasmodico e analgesico.

Una presunta capacità di abbassare il colesterolo è tra le associazioni più insolite con il bergamotto, e l’olio è stato anche associato ad aiutare a fornire sollievo dal dolore. Entrambi possono essere molto utili per la cura di sé, se applicabile, e consigliamo anche l’olio di bergamotto se abbassare i livelli di stress è fondamentale per le tue esigenze.

La maggior parte delle persone tollererà l’olio essenziale di bergamotto se usato su pelle o sapone però, come sempre accade con gli oli essenziali, assicurarsi che la soluzione sia opportunamente diluita per evitare reazioni cutanee indesiderate. Il bergamotto funziona bene anche come spray per ambienti o quando diffuso, ma forse il suo più grande splendore si trova come olio da massaggio. Grazie alla combinazione vincente di una straordinaria, insolita fragranza e proprietà antispasmodiche, un massaggio autosomministrato con un olio vettore arricchito con poche gocce di olio essenziale di bergamotto dovrebbe tradursi in pura beatitudine per la cura di sé.

L’ultima parola

Incorporare oli essenziali nella tua routine di auto-cura può essere un passo meraviglioso, con molteplici benefici per il tuo benessere sia mentale che fisico. Ci auguriamo che vi divertiate a sperimentare con i cinque oli e con i diversi modi di usarli che abbiamo evidenziato sopra.