mercoledì 28 ottobre 2020

I fondi sostenibili hanno sovraperformato i loro coetanei durante la pandemia di coronavirus: BNP Paribas

Gli investitori hanno “raddoppiato” la sostenibilità nell’ultimo trimestre – e i fondi sostenibili hanno effettivamente sovraperformato il mercato più ampio , secondo a un analista di BNP Paribas Asset Management.

Questa è una partenza dai precedenti storici in cui le persone hanno spostato la propria attenzione dalla sostenibilità ai profitti a breve termine in tempi difficili, Gabriel Wilson-Otto, capo di amministrazione, Asia Pacifico presso la banca francese.

Il primo trimestre di 2020 ha visto i mercati finanziari e le economie in una svolta mentre l’epidemia di coronavirus si diffuse a livello globale. Molti paesi, tra cui le principali economie del mondo, sono entrati in blocchi e hanno messo in atto misure restrittive che hanno bloccato l’attività economica.

Rispetto ad altri fondi, fondi sostenibili – o portafogli per ESG (ambientale, sociale e di governance) – hanno mostrato una forte sovraperformance tra gli indici, come l’indice azionario MSCI e S&P 500, ha detto a Capital Connection di CNBC venerdì.

“In Asia, escluso il Giappone, nonostante il deterioramento dei mercati, le attività ESG sono in realtà 21% nel primo trimestre, e questo è stato anche supportato da una performance davvero forte da fondi sostenibili “, ha aggiunto Wilson-Otto.
… gli investimenti sostenibili e gli investimenti ESG sono davvero qualcosa che tutti dovrebbero considerare semplicemente perché puoi avere profitto e puoi anche avere un impatto.

“Quindi, in questi tempi difficili, non stiamo solo vedendo afflussi, ma stiamo assistendo a prestazioni davvero forti”, ha detto. “Dal mio punto di vista, gran parte di ciò è dovuto al collegamento tra pratiche commerciali sostenibili e resilienza aziendale effettiva, quindi stiamo sicuramente vedendo che ciò si manifesta nei dati.”

L’analisi dei fattori ESG fornirebbe anche una visione più ampia di rischio e opportunità, che a sua volta può portare a migliori intuizioni, decisioni di investimento e rendimenti adeguati al rischio, ha aggiunto Wilson-Otto.

“In questo modo, gli investimenti sostenibili e gli investimenti ESG sono davvero qualcosa che tutti dovrebbero prendere in considerazione semplicemente perché si può avere un profitto e si può anche avere un impatto”, ha detto.
Riflettori puntati sulla sostenibilità
Sempre più, una forte integrazione delle pratiche di sostenibilità è arrivata a definire se i leader del settore hanno davvero un’attività sostenibile, ha affermato.

E molti investitori globali si stanno anche concentrando sulla forza del capitale, indipendentemente dal fatto che le aziende prendersi cura del benessere dei dipendenti e di come stanno promuovendo l’attività per un successo a lungo termine, Wilson-Otto.said.

Ma oltre agli investitori, i dati aneddotici mostrano che anche i consumatori stanno iniziando per mettere sotto i riflettori il comportamento e i consigli delle aziende – spostando potenzialmente i consumi e le decisioni di acquisto dalle aziende che non si occupano della loro forza lavoro, anche se stanno facendo bene, ha aggiunto.

Inoltre , la sostenibilità sta diventando un fattore importante che sta influenzando la forza lavoro, ha aggiunto, aggiungendo che 40% dei millennial negli Stati Uniti sta scegliendo posti di lavoro basati sulla performance di sostenibilità dei propri datori di lavoro, rispetto al solo 17% di baby boomer.

Questo cambiamento generazionale sta anche diventando un “motore più importante di investimenti in contanti”, e le aziende stanno cercando di rappresentarsi in un modo che non è solo un bene per i loro dipendenti e un bene per il mondo, ma anche un bene per la loro linea di fondo, ha aggiunto.