lunedì 30 novembre 2020

I mercati del credito segnalano che i rischi statunitensi si stanno dirigendo verso una crisi finanziaria

Il rapido colpo all’economia degli Stati Uniti dagli sforzi per fermare la diffusione del coronavirus ha creato una stretta sui mercati del credito che minaccia di trasformare una recessione economica in una crisi finanziaria.

Le società si sono affrettate a raccogliere liquidità riducendo le linee di credito e altri prestiti, poiché affrontano un improvviso calo delle entrate. L’effetto a catena è stato un traballante per i mercati del credito, inviando molti spread più ampi su tutti i mercati e persino bloccando il mercato della carta commerciale, dove le società con il punteggio più alto vanno in contanti.

“Stiamo accelerando verso uno. Dobbiamo occuparci di questo. Questo è reale ora. Tutte le bandiere rosse sono alzate”, ha detto Diane Swonk, capo economista di Grant Thornton .

Martedì la Federal Reserve ha dichiarato che avrebbe aiutato le aziende che hanno difficoltà a ottenere i finanziamenti a breve termine di cui hanno bisogno. Durante un briefing alla Casa Bianca, il segretario al Tesoro Steven Mnuchin ha anche detto che avrebbe parlato martedì con il Senato su un grande pacchetto di stimoli, compreso l’aiuto per le compagnie aeree e un programma per dare denaro agli individui.

L’annuncio della Fed e i commenti di Mnuchin hanno aiutato ad aumentare le scorte. Il Dow è salito di quasi il 3% martedì dopo aver perso più del 12% lunedì, in il suo peggior giorno di trading da allora 1987. L’i Azioni iBoxx $ ETF sulle obbligazioni societarie ad alto rendimento , HYG, un proxy per il mercato delle obbligazioni spazzatura, è diventato più alto dopo l’annuncio della Fed e ha segnalato alcuni allentamento in high yield.

“Aiuta il lato della carta commerciale a breve termine e le cose si scambiano un po ‘meglio in high yield”, ha dichiarato Peter Boockvar, capo stratega degli investimenti di Bleakley Gruppo consultivo. “Stanno guadagnando tempo” fino a quando il ritmo di nuovi casi di coronavirus rallenta.

La Fed, come previsto, ha annunciato un strumento di credito speciale per l’acquisto di carta da emittenti che hanno avuto difficoltà a trovare acquirenti nel mercato aperto. La Fed ha intrapreso l’azione per la struttura di un giorno sotto la sua emergenza 13 (3) poteri del Federal Reserve Act e comporterà un documento di tre mesi per le aziende.

“È un pezzo del puzzle, ma abbiamo bisogno di più pezzi del puzzle per sistemarsi e iniziano tutti a Capitol Hill “, ha dichiarato Ward McCarthy, capo economista finanziario di Jefferies.

John Briggs, responsabile della strategia di NatWest Markets, ha dichiarato che c’è stato un po ‘di allentamento nella carta commerciale ma i mercati del credito erano ancora “gommosi”.

“Mnuchin ha ottenuto azioni su un rotolo e ha fatto alcune promesse qui. Speriamo che otterrà un accordo”, ha detto Briggs. “Sono contento che la fiscalità si stia muovendo”.

Briggs ha detto che sta anche guardando un’offerta di debito Verizon da $ 3,5 miliardi, che potrebbe essere una delle prime offerte in pochi giorni. “Possono valutarlo? Dove possono valutarlo e che tipo di domanda c’è? Lo guarderò. È un buon segno che i lead [bankers] pensano che saranno in grado di farlo,” Egli ha detto.

Pepsi ed ExxonMobil stavano anche cercando di emettere debito. “È un’apertura incrinata. Speriamo che altri possano seguire”, ha detto Boockvar.

Dalla scorsa settimana, i mercati del credito hanno funzionato male, a cominciare da un errore di valutazione e mancanza di liquidità nel mercato del Tesoro. La Fed ha eliminato la sua pesante artiglieria, riducendo a zero i tassi di interesse, inondando il mercato di liquidità e creando un nuovo grande $ 700 miliardi di programma di allentamento quantitativo per l’acquisto di titoli del Tesoro e mutui. Martedì, la Fed ha annunciato un’altra operazione da $ 500 miliardi per i mercati di finanziamento pronti contro termine, come ha fatto lunedì.

“Siamo nelle prime fasi e dobbiamo fare tutto il possibile per evitare che si mescoli. La Fed ora sta incoraggiando le banche a prestare … cercando di renderle più facili per loro per farci da ponte. Dobbiamo rimanere solventi “, ha detto Swonk. “Questa è la chiave in una crisi sanitaria. Dobbiamo rimanere solventi quando ci fermiamo … i flussi di cassa si stanno prosciugando dall’oggi al domani.”

I professionisti del mercato stanno cercando la Fed per provare nuove strategie che non ha usato in passato. La Fed ha anche esteso le linee di swap, poiché gli investitori cercano globalmente dollari per soddisfare le esigenze di finanziamento del dollaro. Il dollaro è cresciuto di quasi l’1,8% contro l’euro e l’1,5% contro lo yen.

“L’impatto delle tensioni di finanziamento e del mercato della carta commerciale congelata è visto proprio nel front-end del mercato [investment grade] delle obbligazioni societarie quando le curve degli spread sono invertite”, ha osservato Bank degli strateghi d’America in una nota mattutina martedì. “Mentre le cure a spread normalmente si invertono a causa del rischio di credito, questa volta è una storia di liquidità poiché gli investitori raccolgono liquidità e mercato monetario e altri fondi de-risk in quanto si aspettano ingenti prelievi a causa della chiusura parziale dell’economia globale”.

BofA ha dichiarato che tra le società che hanno recentemente annunciato di voler attingere a linee di credito sono incluse Micron Technology , Anheuser-Busch InBev , Kraft Heinz , Park Hotels , Carnival Corp. e Caesars Entertainment .

La nuova struttura della Fed dovrebbe aiutare, ma gli strateghi hanno affermato che è necessario intervenire di più. Gli spread creditizi hanno continuato ad ampliarsi martedì scorso su una vasta gamma di titoli, tra cui obbligazioni spazzatura, crediti high grade e obbligazioni muni.

“Le obbligazioni spazzatura e il debito ad alto rendimento sono particolarmente preoccupanti”, disse Swonk. “Non possiamo permetterci di lasciare che accadano questi tipi di fallimenti adesso. Dobbiamo mettere da parte l’ideologia politica”.

I regolatori stanno anche valutando se allentare le regole di liquidità sulle banche nazionali per alleviare la pressione su di esse. Una preoccupazione nei mercati ormai da mesi è che il governo ha danneggiato la liquidità con regole più rigorose sui prestiti a leva finanziaria e sui bilanci bancari dopo la crisi finanziaria.

Briggs ha affermato che i programmi della Fed hanno aiutato problemi nel mercato del Tesoro, ma altrove nel credito, lo stress è ancora presente.

“La Fed ha corretto il funzionamento del Tesoro. Per la maggior parte, il funzionamento del Tesoro è migliore, ma il funzionamento del mercato del credito non è presente”, ha affermato.

Briggs ha affermato che gli investitori stanno coprendo le loro posizioni in contanti con indici e credit default swap. “Sembra come 2008 cose tipo”, ha detto. “Ho difficoltà a pensare che i mercati azionari si rialzeranno a meno che i mercati del credito non diventino più sani.”

Ha detto che ora sta guardando per vedere quanto la struttura della Fed aiuterà la carta commerciale . “Se hai problemi con 30 – a – 90 mercato diurno, 30 – il credito per l’anno avrà difficoltà “, ha affermato.

A complicare i problemi della carta commerciale è il fatto che i mercati monetari vengono investiti in contanti dagli investitori, e i mercati monetari sono grandi acquirenti di carta commerciale.

Gli economisti hanno declassato la loro visione dell’economia, e molti ora vedono una recessione dall’impatto della chiusura dell’attività. Il risultato sono stati la chiusura di ristoranti e piccole imprese in alcuni stati, i lavoratori che lavorano da casa negli Stati Uniti e la chiusura dei campus e delle scuole del college.

“Ciò che scatena una crisi finanziaria è quando le aziende non sono in grado di ottenere denaro “, ha detto McCarthy. “Finora non sembra che sia successo, ma questo è il rischio. Ecco perché la Fed sta cercando di inondare le condutture di liquidità, incoraggiando le banche a utilizzare la finestra di sconto e spingendo di nuovo le strutture di swap. Stanno facendo di tutto per impedire che ciò accada diventare una crisi finanziaria. “

La Fed ha preso di mira il mercato dei finanziamenti a breve termine da settembre, quando si è verificato un improvviso picco dei tassi overnight a causa della mancanza di liquidità . Dalla scorsa settimana, la Fed ha liquidità aggiuntiva doppia per quel mercato, in cui le banche vanno a finanziarsi.

“Questo è davvero il tornasole test ora. Il virus non è un minaccia permanente per l’economia. Sarà devastante per il secondo trimestre, ma è probabile che l’economia si riprenda. Ciò che costituisce una minaccia significativa è che il virus inizi una crisi finanziaria totale. Se ciò accade, la recessione in piena regola è inevitabile “. McCarthy.

Articolo originale di CNBC