venerdì 23 ottobre 2020

I risultati positivi della sperimentazione sul cancro compensano un flop COVID-19 per Regeneron e Sanofi

                                         

                                     

                                                                                          

Le aziende hanno condiviso buone notizie sui pazienti con carcinoma polmonare trattati con Libtayo e cattive notizie su un potenziale trattamento per COVID – 19.

                            

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     

Lunedì è stato un giorno terribilmente grande per Regeneron (NASDAQ: REGN) e il suo partner di collaborazione, Sanofi ( NASDAQ: SNY) . I biofarmaci hanno riportato risultati positivi di una sperimentazione clinica con pazienti affetti da cancro ai polmoni e risultati negativi di uno studio diverso con COVID – 19 pazienti.

Kevzara delude

Risultati preliminari di uno studio clinico su Kevzara in COVID grave-critico – 19 i pazienti non erano esattamente ciò che le compagnie speravano.

Il Kevzara, un trattamento contro l’artrite reumatoide, riduce il sistema immunitario, che di solito è una terribile idea per i pazienti che cercano di combattere un’infezione. Ma in alcune persone, COVID – 19 può trasformare il sistema immunitario in un letale frenesia – una risposta chiamata tempesta di citochine. Il mese scorso sono stati avviati studi per vedere se Kevzara potrebbe fornire a quei pazienti un beneficio in termini di sopravvivenza.

Fonte immagine: Getty Images.

Un comitato indipendente di monitoraggio dei dati ha confrontato i risultati dei pazienti che hanno ricevuto Kevzara e quelli che hanno ricevuto un placebo e ha scoperto che tra quelli con casi gravi di COVID – 19 – al contrario del gruppo “critico” ancora più a rischio – i risultati erano circa gli stessi .

“Grave” è stato definito come esigente ossigeno, ma non ventilazione. Circa 80% di questi pazienti è stato dimesso, 10% ha ceduto alla sua malattia e 10% rimane ricoverato in ospedale. Ma dato che Kevzara non si è rivelato migliore di un placebo per quel gruppo, il comitato ha raccomandato che la sperimentazione continui solo con pazienti critici – quelli che hanno richiesto ventilatori, ossigenazione ad alto flusso o trattamento in un’unità di terapia intensiva.

Libtayo lo fa

Libtayo è un farmaco di Regeneron e Sanofi che funziona lungo lo stesso percorso di Keytruda, un’immunoterapia di grande successo di Merck (NYSE: MRK) . Monitoraggi indipendenti dei dati con un occhio ai pazienti affetti da carcinoma polmonare in trattamento con Libtayo o chemioterapia standard hanno interrotto precocemente uno studio clinico in fase avanzata in modo che tutti nel gruppo di controllo potessero passare e ricevere Libtayo, il che stava dimostrando un chiaro beneficio di sopravvivenza.

Libtayo come monoterapia ha ridotto il rischio di morte dei pazienti di 32% rispetto alla chemioterapia standard per i pazienti con tumori risultati positivi per PD-L1 su almeno la metà delle loro cellule. Questi risultati sono impressionanti e molto probabilmente porteranno a un’espansione dell’etichetta e miliardi di entrate aggiuntive ogni anno per Sanofi e Regeneron.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    

                                                                                               

                             

                     

Articolo originale di Fool.com