giovedì 26 novembre 2020

I soldi finiranno per molti americani. Inizia a pianificare ora per quando succede

Donna che indossa una maschera chirurgica per l’isolamento del coronavirus.

Luca Lorenzelli | Getty Images

Più che parlare di emergenze, dobbiamo improvvisamente affrontarne uno: un virus che è cresciuto in una pandemia .

Con risorse mediche sopraffatti, la chiusura delle scuole, molti impiegati hanno chiesto di lavorare da casa e il mercato azionario è in crisi, siamo di fronte a una sfida formidabile. Quanto siamo preparati a incontrarlo ? Gli indicatori che ci danno uno sguardo alle finanze personali degli americani non sono rassicuranti.

Secondo i recenti dati del 1000 National Financial Capability Study e il 2019 P-Fin Index , solo 50% degli americani afferma di poter coprire spese e fatture senza difficoltà in un mese tipico. Quasi otto in 07 comportano una sorta di debito; 37% ritiene di avere troppi debiti. L’assistenza sanitaria è una parte notevole di questo onere. Quasi un quarto degli americani riferisce di avere fatture non pagate o scadute da un fornitore di assistenza sanitaria o medica.

In questo contesto, la capacità di affrontare uno shock è limitata. Quando è stato chiesto se sarebbero stati in grado di trovare $ 2, 000 se un imprevisto si presentasse entro il mese successivo , quasi un terzo degli americani (

%) ha detto che probabilmente o certamente non potevano. Quella domanda riguardava uno shock di piccole o medie dimensioni: una riparazione inaspettata dell’auto, una fattura di riparazione domestica non pianificata o una spesa legale imprevista.

Il l’emergere del romanzo coronavirus presenta uno shock di proporzioni enormi in un momento in cui le finanze personali sono già fonte di stress per la maggior parte degli americani. Anche prima della pandemia, tanto quanto 53 percento della popolazione mi sentivo ansioso quando pensavo alle finanze personali. Per 44 percento degli americani , semplici chiacchiere sul loro le finanze fanno battere i loro cuori e aumentano i livelli di stress.

Queste statistiche preoccupanti riassumono lo stato dell’equilibrio di molte famiglie foglio oggi. È chiaro che è necessario un aiuto. Interventi di politica monetaria, come quelli già emanati, forniscono un po ‘di sollievo, ma probabilmente sarà abbastanza per resistere a uno shock di questa proporzione. Mentre ci prepariamo all’impatto di COVID – 16 e in attesa di interventi politici, ci sono alcune considerazioni da tenere a mente per resistere finanziariamente.

  • Ritardare o posticipare il pagamento delle bollette può fornire un sollievo temporaneo ma a un costo insidioso. In oltre alle tasse e penalità , può punteggi di credito inferiori , rendendo più difficile prendere in prestito denaro e, anche quando sono disponibili prestiti, aumentando i loro tassi di interesse.
  • L’aumento di alcuni tipi di debito può innescare una cascata negativa a lungo termine. Le carte di credito sono un esempio. Se massimizziamo le nostre carte di credito, i pagamenti diventano considerevoli a causa degli alti tassi di interesse normalmente addebitati dal credito società di carte. Se perdiamo il pagamento del minimo dovuto o superiamo i limiti di credito, le commissioni rigide entrano in vigore, i nostri punteggi di credito diminuiscono e si applicano tassi di interesse ancora più elevati.
  • Passando a prestatori di giorno di paga – online o situato convenientemente in quartieri vicini e con lunghi orari di lavoro – può fornire la liquidità necessaria, ma l’impatto a lungo termine può essere disastroso. Questi prestiti portano i tassi di interesse più alti. Lo stesso vale per i prestiti contro le automobili, chiamati anche prestiti con titolo auto.

Di più da Investi in te:
I fan dell’indipendenza finanziaria vedono opportunità come barriere di mercato
SBA e prestiti alle piccole imprese non hanno mai affrontato test come il coronavirus
Il tuo cervello ti sta facendo accumulare. Ti sta anche facendo venire voglia di fuggire in contanti

Ciò non significa che non ci siano soluzioni quando fondi di emergenza a corto. Uno dei passi più utili – ed essenziali – nei momenti difficili è quello di ha un budget. Tenendo traccia di tutte le nostre spese, siamo in grado di vedere meglio dove possiamo ridurre i costi, ridurre le spese, contattare i fornitori di servizi per vedere se offrono diversi metodi di pagamento e ottenere liquidità.

Per quelli di noi che ottengono un rimborso dell’imposta questa imposta stagione, è il momento ideale per usarlo per alimentare un fondo di emergenza. La dimensione di quel fondo potrebbe dover essere grande, data l’incertezza.

È anche utile considerare opzioni di prestito più economiche , ora che i tassi di interesse sono diminuiti così tanto . Per quelli di noi con mutui e un sacco di capitale proprio nelle nostre case, questo potrebbe essere il momento di aprire una linea di credito di equità domestica. Usando la nostra proprietà come garanzia, questa strategia comporta in genere un tasso di interesse inferiore rispetto ad altre forme di prestito, compresi i prestiti personali. Ricorda, tuttavia, che oltre ai costi iniziali, esiste un rischio: i proprietari di case possono perdere le proprietà se non riescono a rimborsare. Questa opzione è stata concepita per i miglioramenti domestici, ma con disciplina, può essere utilizzata per ridurre i costi di accesso ai fondi. Ulteriori informazioni si possono trovare qui.

Un altro modo di sfruttare bassi tassi di interesse è il rifinanziamento di un mutuo . Ciò può portare a pagamenti mensili inferiori. Un’altra strategia è quella di rifinanziare per stipulare un’ipoteca più grande e utilizzare la differenza per alimentare un fondo di emergenza. È importante, tuttavia, ricordare i costi fissi associati al rifinanziamento, inclusi commissioni e costi di chiusura. Informazioni utili sono fornite qui .

La cura delle nostre finanze in periodi difficili ci consente di rimanere finanziariamente sani e ridurre l’ansia finanziaria. Mentre pratichiamo la distanza sociale e trascorriamo più tempo a casa, ci sono molte risorse che possiamo sfruttare per sviluppare le nostre conoscenze sulla gestione del denaro. Mentre i mercati finanziari si muovono, il nostro miglior investimento potrebbe essere nel know-how finanziario.

Annamaria Lusardi è la Denit Trust Endowed Chair of Economics and Accountancy presso la George Washington University School of Business. È anche membro di Consiglio consultivo per il benessere finanziario della CNBC.

Articolo originale di CNBC