sabato 28 novembre 2020

Il Congresso si avvicina all’accordo sul congedo parentale retribuito per gli impiegati del governo

WASHINGTON – Il Congresso si sta avvicinando a un accordo sul congedo parentale retribuito per i dipendenti federali, secondo quattro fonti che hanno familiarità con i negoziati. Si tratta di uno sviluppo significativo per i lavoratori governativi, ma che evidenzia la disparità con la maggior parte dei lavoratori americani, che non ricevono ancora un congedo retribuito.

L’accordo darebbe 2,1 milioni di lavoratori federali non militari 12 settimane di congedo retribuito per prendersi cura di un bambino neonato o adottato o per prendersi cura di un membro della famiglia, secondo fonti che hanno familiarità con i dettagli delle discussioni. Se approvato, il conto diventerebbe la prima volta che il governo federale garantirà ai dipendenti civili l’accesso al congedo parentale retribuito.

La forza lavoro federale fa parte del 83 percentuale di lavoratori nella nazione che non beneficiano di un congedo familiare retribuito, incluso il congedo parentale, secondo il Bureau of Statistiche del lavoro . Mentre il Family and Medical Leave Act prevede 12 settimane di congedo per prendersi cura un figlio o un membro della famiglia malato, nulla di tutto ciò è garantito per essere pagato, e il tempo libero non retribuito è spesso un onere finanziario eccessivo per molte famiglie.

La misura è stata negoziata come parte del National Defense Authorization Act, un disegno di legge annuale che stabilisce le priorità di difesa. È stato incluso nella versione del disegno di legge che ha approvato la Camera, ma il suo destino è rimasto incerto quando sono iniziate le trattative con i repubblicani riluttanti al Senato. Dopo oltre tre mesi di trattative, è stata una delle ultime questioni da affrontare. La NDAA deve ancora passare entrambe le case del Congresso prima di raggiungere la presidenza del presidente.

Rep. Carolyn Maloney, DN.Y., che ha sostenuto questo problema, è prevista per tenere la sua prima udienza come presidente del Comitato per la sorveglianza e le riforme della Camera sul congedo nazionale retribuito e familiare martedì

la maggior parte degli americani sostiene il congedo familiare retribuito ma non è d’accordo sul fatto che il governo debba richiederlo o contribuire a sovvenzionarlo. Gli Stati Uniti sono l’unico paese sviluppato senza un congedo retribuito per le neomamme.

Leigh Ann Caldwell

Leigh Ann Caldwell è un Corrispondente della NBC News.

Come riportato da NBC News