giovedì 21 gennaio 2021

Il decreto Ristori è legge, ecco i principali provvedimenti

AGI – Via libera definitivo della Camera al decreto Ristori. I voti favorevoli sono 280, i contrari 176 e 1 astenuto. Il provvedimento, già approvato dal Senato e non modificato da Montecitorio, diventa legge. 

Tra i provvedimenti principali risorse alle Regioni e tpl, un taglio alle bollette delle aziende e una proroga del regime di golden power intra Ue.

Previsto anche un rimborso del 50% per i proprietari che applicano uno sconto sull’affitto, la possibilità di pagare l’acconto delle imposte sui redditi e dell’Irap anche in quattro rate a partire da aprile e la sospensione delle tasse sul suolo pubblico per bar e ristoranti. 

Ecco le principali misure:

390 mln in più aTtpl, anche per uso bus privati e taxi 

Viene aumentato di 390 milioni di euro nel 2021 il Fondo per il trasporto pubblico locale. Le risorse potranno essere utilizzate, nel limite di 190 milioni, anche per finanziere servizi aggiuntivi destinati a studenti.

Per i servizi aggiuntivi, le regioni e i comuni, nei limiti di 90 milioni di euro, possono anche ricorrere a operatori economici che esercitano il servizio di trasporto di passeggeri su strada, nonché ai titolari di licenza per l’esercizio del servizio di taxi o di autorizzazione per l’esercizio del servizio di noleggio con conducente. 

Risorse alle Regioni

Stanziati 250 milioni alle Regioni ordinarie per il finanziamento delle quote capitale dei debiti finanziari in sc

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SU AGI

Questo contenuto è di proprietà di AGI
Finanza News 24 non detiene alcun diritto su tale contenuto, ma si limita soltanto a diffonderlo