mercoledì 04 agosto 2021

Il figlio di Warren Buffett afferma che questa è una delle più grandi lezioni che suo padre gli ha insegnato: “Etica della ricchezza” contro “etica del lavoro”

Il segreto di Warren Buffett? Un’etica del lavoro incredibilmente forte

Nel suo 2010 libro “Life Is What You Make It”, Peter, un compositore e filantropo, scrive di ciò che suo padre gli ha insegnato sull’etica del lavoro. In particolare, cos’è l’etica del lavoro della famiglia Buffett e cosa non è .

“Per mio padre, e ora per me, l’essenza di una buona etica del lavoro inizia con l’incontro con una sfida alla scoperta di sé, a trovare qualcosa che ami fare, in modo che il lavoro – anche , o soprattutto, quando è molto difficile e arduo – diventa gioioso. Forse anche sacro “, scrive.

Quando era giovane, il padre di Peter per lo più ha lavorato a casa, “trascorrendo lunghe ore nel suo ufficio” studiando bilanci e analisi delle prestazioni dell’azienda. “La concentrazione che ha portato al processo confinava con il mistico”, dice.

Quando Warren emerse dal suo studio, Peter ricorda, “lì sarebbe quasi una santa santità su di lui – la calma di una persona il cui ego si è completamente fuso con il compito che ci sta davanti “. tuffarsi in quel lavoro ha dato a Warren la stessa scarica di endorfine che gli atleti ottengono da uno sforzo fisico estremo. Osservandolo, scrive: “Ho imparato che il lavoro dovrebbe essere impegnativo e intenso … e che dovrebbe renderci felici . “

Warren oggi ha successo perché ha seguito la sua passione

Mentre il consiglio di “seguire la tua passione” può essere controverso in questi giorni , è esattamente ciò che Warren incoraggia gli altri a fare .

“Sono stato molto, molto fortunato a trovare [my passion] quando avevo sette o otto anni”, ha detto CNBC in 2012 . “Non puoi garantire che lo troverai nel tuo primo lavoro. Ma dico sempre agli studenti universitari: ‘Prendi il lavoro che faresti se fossi indipendente in modo indipendente. Farai bene a questo.'”

Uno dei motivi principali per cui la ricerca della passione ha ottenuto una così cattiva reputazione è la presunzione che esista una sola passione per ognuno di noi, e che qualunque cosa sia non può sempre tradursi in qualcosa che puoi fare per vivere.

Ma, come sottolinea Peter, l’approccio migliore è chiedere te stesso, Quali sono le cose che amo così tanto che potrei perdersi in esse per ore alla volta, senza annoiarmi e impaziente?

Quelle cose sono la tua strada verso il successo – e probabilmente ce ne saranno molte, non solo una.

Nozioni errate: “Etica della ricchezza” vs. “etica del lavoro”

“Alcune persone pensano stanno parlando di un’etica del lavoro, quando ciò che ‘r Parliamo davvero di un’etica di ricchezza “, spiega Peter. Ciò che queste persone rispettano davvero, dice, non è un duro lavoro, ma a volte il grande duro lavoro della busta paga porta a.

Il problema dell’onorare i premi del lavoro, piuttosto che il lavoro stesso, “è che i premi possono sempre essere portati via”, dice, aggiungendo che chiunque abbia vissuto periodi di crisi economica lo sa fin troppo bene.

Se il mio il padre aveva lavorato principalmente per i soldi, i suoi sforzi si sarebbero presto attenuati in una routine – un lavoro.

Peter Buffett

Compositore, autore, filantropo

“Una persona è un successo un giorno e un fallimento il prossimo semplicemente perché, per colpa loro, la loro azienda fallisce? Questo brillante imprenditore improvvisamente è un perdente perché le condizioni cambiano nei mercati mondiali? ” lui chiede. “Perché dovresti scommettere il rispetto di te stesso su fattori così fuori controllo?”

Peter dice che Warren non l’ha mai fatto per soldi . Anche se alla fine arrivarono i soldi, fu un sottoprodotto, un ripensamento: “Se mio padre avesse lavorato principalmente per i soldi, i suoi sforzi si sarebbero rapidamente attenuati in una routine – un lavoro.”

Ecco perché è così importante coltivare un’etica del lavoro duratura; impedisce di essere distratti da ricompense volubili e mantiene invece l’accento sulla “passione, concentrazione e serietà dello scopo” con cui il lavoro viene affrontato.

“Queste sono le cose che nessuno può portarci via”, dice Peter.

Minda Zetlin è uno scrittore freelance che copre affari, denaro, tecnologia e oggetti da collezione. È anche coautrice di “The Geek Gap” e presidente del American Society of Journalists and Author . Seguila su Twitter @MindaZetlin .

Don da non perdere:

Check-out: Le migliori carte di credito di 2018 potrebbe guadagnare oltre $ 1, tra 5 anni

Articolo originale di CNBC