giovedì 22 ottobre 2020

Il fondo Activist con un tocco morbido sembra scuotere una società wireless che si è persa

Un display Sierra Wireless in una fiera.

Fonte: Sierra Wireless

Lion Point Capital, gestito da ex allievi di Elliott Associates, Perry Capital e Starboard Value, ha raggiunto un accordo questo mese con Sierra Wireless, un produttore di hardware per telecomunicazioni in difficoltà che sta cercando di diventare una società di software. Riteniamo che Lion Point abbia buone possibilità di attuare la sua agenda.

Azienda: Sierra Wireless Inc. (SWIR)

  • Attività commerciale: Sierra produce dispositivi wireless cellulari e fornisce servizi nel settore delle comunicazioni wireless e IT. Ha tre linee di business: (i) moduli wireless (~ $ 450 milioni di entrate), che consente ai dispositivi di connettersi a una rete, (ii) gateway e router (~ $ 150 milioni di entrate), che vende dispositivi fisici che si collegano al WiFi tramite ripetitori e (iii) software e connettività (~ $ 100 milioni di entrate), un cellulare operatore di rete virtuale che acquista connettività all’ingrosso per dispositivi dati da operatori di telecomunicazioni e rivende ai clienti.
  • Valore del mercato azionario : $ 330 milioni ($ 9. 12 per azione)

Attivista: Lion Point Capital

  • Proprietà percentuale di SWIR: 5. 92%
  • Costo medio: $ 8 35 per azione
  • Commento attivista: Lion Point è stato lanciato il 1 ° aprile 2015 come un fondo di hedge fund azionario e creditizio co-fondato da Didric Cederholm, ex Elliott Associates e Jim Freeman, ex Perry Capital ed Elliott. Perseguiranno l’attivismo strategico e operativo, nomineranno i direttori e prenderanno i consigli di amministrazione quando necessario, ma generalmente si asterranno dall’attivismo ultra-conflittuale. Cristiano Amoruso, precedentemente di Starboard Value, si è unito a Lion Point in 2015, è specializzato in attivismo tecnologico e guida questo investimento per Lion Point.

Cosa sta succedendo:

In aprile 16, 2020, Lion Point e Sierra hanno stipulato un accordo di cooperazione, in base al quale, tra le altre cose, la società ha accettato di espandere le dimensioni della scheda a 10 e nomina tre registi identificati da Lion Point.

Dietro le quinte:

La società è stata storicamente un produttore di hardware. Nel mese di ottobre di 2018, Sierra ha nominato Kent Thexton, un 15 – membro del consiglio di amministrazione della società ed ex capo marketing di O2 plc (ora parte di Telefonica), in qualità di CEO. Thexton aveva la visione di diventare un piccolo operatore di telecomunicazioni e ha avviato l’attività di software e connettività. Per costruire il business Thexton ha fatto diverse acquisizioni che non sono state ancora completamente integrate e ha assunto molte nuove persone, tra cui una forza vendita di 150 le persone a concentrarsi su software e connettività.

Ciò ha avuto diversi effetti negativi sull’azienda. In primo luogo, quella divisione perde $ 20 in $ 30 milioni all’anno, con grave impatto sull’EBITDA dell’azienda. In secondo luogo, ha distolto l’attenzione dalle attività principali, determinando un calo delle entrate per il business dei moduli wireless. In terzo luogo, come parte di questa visione, la società ha suggerito in modo aggressivo che i clienti raggruppassero l’hardware e il software, portando a perdite di entrate nelle attività hardware. Di conseguenza, le due attività principali sono passate da $ 615 milioni di entrate a $ 600 milioni e l’EBITDA dell’azienda è diminuito da $ 50 milioni a meno di $ milioni.

La prima opportunità qui è di fissare i margini. Un piccolo miglioramento del margine di profitto lordo potrebbe essere fatto per riavviare la società 40% da A 35% oggi. Ciò potrebbe essere fatto spostandosi da un modello di approvvigionamento interno a un procuratore esterno con maggiore potere contrattuale e togliendo le previsioni di approvvigionamento dal reparto vendite che generalmente prevale la domanda. Ma il miglioramento del margine principale arriverà nei margini operativi. Il business dei moduli wireless ha bassi margini operativi a una cifra e dovrebbe essere più vicino al 9% a 11%; l’attività di gateway e router è in % a 12% in margini operativi e dovrebbe essere al ragazzi alti. Un modo per migliorare i margini sarebbe dall’integrazione dei tre o quattro sistemi ERP dell’azienda per dare loro maggiore visibilità alla redditività per singolo cliente. Ma la principale opportunità qui sarebbe quella di chiudere o vendere il business della connettività, potenzialmente a KORE Wireless o Aeris, che entrambi fanno connettività Internet delle cose (IoT). sulla sua strada per arrivare, crediamo. Sebbene abbia solo tre dei 12, ci sono già direttori del consiglio che crediamo sarebbero in sintonia con il piano di Lion Point. A marzo 23, la Società ha aggiunto Greg Waters al Consiglio. Waters fu nominato nel consiglio di amministrazione di Mellanox Technologies attraverso un accordo con Starboard e sebbene ciò avvenisse dopo che Amoruso lasciò Starboard, Waters capì sicuramente il valore di un piano come questo. Ancora più importante, la presidente dell’azienda, Robin Abrams, fa parte del consiglio di amministrazione di Lattice Semiconductor, dove Lion Point ha tre seggi. Conosce sicuramente Amoruso e ha lavorato in modo costruttivo con lui a Lattice.

Ken Squire è il fondatore e il presidente di 13 D Monitor, un servizio di ricerca istituzionale sull’attivismo degli azionisti e il fondatore e gestore del portafoglio del 11 D Activist Fund, un fondo comune di investimento che investe in un portafoglio di attivisti 11 D investimenti.

Articolo originale di CNBC