Entra in contatto con noi

Mercati americani

Il miglioramento delle prospettive per i dividendi del 2023 spinge l’S&P 500

Pubblicato

il

Riepilogo

  • Stiamo assistendo a un notevole cambiamento nelle aspettative degli investitori per i dividendi del 2023 per l’S&P 500.
  • L’S&P 500 ha chiuso la settimana di negoziazione a 3.999,09, salendo al limite superiore dell’intervallo di previsione della zona rossa.
  • Lo strumento FedWatch prevede quindi che la Fed manterrà il tasso sui fondi federali a un intervallo obiettivo del 4,75-5,00% fino a novembre 2023.

Dilok Klaisataporn

Stiamo assistendo a un notevole cambiamento nelle aspettative degli investitori per i dividendi del 2023 per l’S&P 500 (Indice: SPX). Le prospettive per i dividendi trimestrali si sono notevolmente migliorate rispetto al prospettiva abbiamo presentato solo poche settimane fa. Invece di cadere anno su anno dai livelli registrati nel 2022, il Futures sull’indice dei dividendi trimestrali di CME Group stanno ora proiettando che mostreranno guadagni positivi rispetto ai risultati dello scorso anno per tutti tranne il quarto trimestre al momento della stesura.

Delos Gioielli
Delos Gioielli

Il seguente grafico mostra le aspettative per i dividendi trimestrali per azione dell’S&P 500 a partire da venerdì 13 gennaio 2022.

Questo cambiamento nelle aspettative per i dividendi ha rafforzato le prospettive per i prezzi delle azioni nel primo trimestre del 2023. Il modello basato sui futures sui dividendi sta ora proiettando una traiettoria più positiva per i prezzi delle azioni, come indicato dalla leggera inclinazione verso l’alto dell’intervallo di previsione della zona rossa indicato sul ultimo aggiornamento per il grafico dei future alternativi.

Anche durante la scorsa settimana, gli investitori hanno spostato maggiormente la loro attenzione verso l’attuale trimestre del 2023-Q1. L’S&P 500 ha chiuso la settimana di trading a 3.999,09, salendo al lato alto dell’intervallo di previsione della zona rossa. Tale cambiamento è coerente con il modo in cui abbiamo descritto i prezzi delle azioni si comporterebbero in quello scenario nel edizione precedente della serie caos S&P 500.

Quanto tempo potrebbe durare? Resta da vedere, ma è possibile vedere parte del cambiamento positivo del sentimento nei titoli dei movimenti di mercato della settimana, dove si sono rafforzate le aspettative che la serie di rialzi dei tassi della Fed, durata quasi un anno, si concluderà in questo trimestre in corso.

Advertisement

Lunedì 9 gennaio 2023

Martedì 10 gennaio 2023

Mercoledì 11 gennaio 2023

Giovedì 12 gennaio 2023

Advertisement

Venerdì 13 gennaio 2023

  • Segnali e presagi per l’economia statunitense:
    • Il petrolio registra il più grande guadagno settimanale da ottobre sulle speranze della Cina, crollo del dollaro
    • Yellen avverte del rischio di insolvenza degli Stati Uniti entro l’inizio di giugno, sollecita un aumento del limite del debito
  • I servi della Fed che perdono denaro, dicono che stanno bilanciando i rischi:
    • La Fed afferma che l’aumento dei costi degli interessi ha ridotto ciò che ha restituito al Tesoro nel 2022
    • Powell della Fed ha notato il “bilanciamento dei rischi” nel percorso di rialzo dei tassi dal 2018 in poi, mostrano le trascrizioni
  • Problemi maggiori, stimolo in via di sviluppo in Cina:
    • Le importazioni di carbone di dicembre in Cina diminuiscono mentre il picco di COVID smorza l’attività industriale
    • Banca centrale cinese per mantenere o aumentare la liquidità dei prestiti di polizza – Sondaggio Reuters
  • Notizie economiche migliori del previsto, ma ancora negative, per l’Eurozona:
    • L’economia tedesca probabilmente ha ristagnato nel quarto trimestre, sfuggendo per ora alla recessione
  • I banchieri centrali segnalano di essere pronti a fermare l’aumento dei tassi:
    • La Bank of Korea alza i tassi di interesse, suggerendo che ora saranno stabili
  • I tirapiedi della BOJ ripensano allo stimolo infinito mentre l’inflazione giapponese raddoppia il loro obiettivo:
    • La BOJ potrebbe modificare il controllo dei rendimenti quest’anno se gli aumenti salariali si ampliano – ex funzionario della banca centrale
    • L’IPC core di dicembre del Giappone è salito al 4,0%, massimo di 41 anni, il doppio dell’obiettivo del 2% della BOJ – Sondaggio Reuters
  • I tirapiedi della BCE si preparano per il prossimo aumento dei tassi, iniziano a prepararsi per l’impatto della recessione:
    • Kazaks della BCE respinge le scommesse sul taglio dei tassi mentre i prezzi core salgono
    • La BCE dice ai banchieri di essere pignoli con i clienti rischiosi, compresi gli hedge fund
  • L’S&P 500 chiude al massimo del mese, gli indici guadagnano per la settimana con l’inizio degli utili

Quella del Gruppo CME Strumento FedWatch continua a prevedere aumenti dei tassi di un quarto di punto in occasione delle prossime riunioni della Fed del 1° febbraio e del 22 marzo (2023-Q1), con quest’ultima che rappresenta l’ultima della serie di aumenti dei tassi della Fed iniziata a marzo 2022. Lo strumento FedWatch anticipa quindi il La Fed manterrà il tasso sui fondi federali a un intervallo obiettivo del 4,75-5,00% fino a novembre 2023. Dopodiché, lo sviluppo delle aspettative per una recessione negli Stati Uniti nel 2023 fa sì che lo strumento FedWatch proietti un taglio del tasso di un quarto di punto a dicembre (2023-Q4). O meglio, nessun cambiamento rispetto alla scorsa settimana!…

Abbiamo visto il cambiamento per il Lo strumento GDPNow della Fed di Atlantal’ultima proiezione della crescita del PIL reale nel quarto trimestre del 2022, che è aumentata al +4,1% rispetto alla stima del +3,8% della scorsa settimana. La BEA pubblicherà la sua prima stima del PIL del quarto trimestre 2022 alla fine di questo mese, il 26 gennaio 2023.

Nota dell’editore: I punti riassuntivi per questo articolo sono stati scelti dagli editori di Seeking Alpha.

Questo articolo è stato scritto da

Advertisement

Ironman è l’alias del blogger di Political Calculations, un sito che sviluppa, applica e presenta teorie consolidate e all’avanguardia ai temi degli investimenti, degli affari e dell’economia. Dovremmo riconoscere che Ironman è precedentemente o attualmente, e molto probabilmente, impiegato contemporaneamente come una sorta di ingegnere, ricercatore, analista, scienziato missilistico, editore e forse come insegnante di un tipo o dell’altro. La cosa spaventosa è che non è nemmeno vicino a essere un elenco completo delle professioni di Ironman e dovremmo potenzialmente riconoscere che Ironman può o meno essere una persona. Lasceremo ai nostri lettori il compito di capire quale Ironman potrebbe essere dietro uno qualsiasi dei post che appaiono qui o commenti che appaiono altrove sul web!

Raccomandato per te

Advertisement

Trending