sabato 18 settembre 2021

Il Ministero dei Trasporti assume: occhio alle nuove opportunità

Il Ministero dei Trasporti assume 120 ingegneri e geologi e  ha recentemente lanciato anche la “PNRR Academy”, un progetto di aggiornamento professionale in materia di appalti che prevede un percorso formativo ad hoc per i Responsabili Unici di Procedimento delle stazioni appaltanti e di committenza e per il personale degli uffici per la ricostruzione nei territori compiti dal sisma del 2016 nell’Italia centrale.​

“I nuovi assunti lavoreranno sui progetti del PNRR, nei provveditorati e nelle motorizzazioni. Ma questo è solo il primo passo – ha commentato il Ministro Giovannini -. Dopo la pausa estiva verrà lanciato anche il concorso per dirigenti tecnici. Chiuderemo il primo concorso entro la fine dell’anno grazie alle nuove regole di reclutamento adottate dal Governo e proseguiremo la campagna di reclutamento anche nel 2022″.

Bando per l’assunzione quindi  di 120 ingegneri e geologi al MIMS, dipendenti a tempo indeterminato e full time: candidature entro il 29 agosto. Affidarsi ai giovani per la riconversione del personale del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e per promuovere progetti PNRR nell’ambito del Piano di Risanamento: con queste parole il Ministro Enrico Giovannini ha annunciato un nuovo bando per l’assunzione di ingegneri e tempo pieno e permanente e geologi da inserire nel personale MIMS delle sedi centrali e periferiche. Un concorso aperto, per titoli ed esami, mira ad assumere 120 dipendenti non esecutivi a tempo indeterminato e full-time da inserire nell’Area Funzionale III, Fascia retributiva 1, Ingegnere Architettonico Professionista e Geologico per esigenze centrali e decentrate e amministrazione di uffici offshore.
Il bando, che è una risposta concreta all’attuazione dei progetti del Piano Nazionale di Recupero e Resilienza, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (n. 60 del 30 luglio 2021) e mira a coprire le seguenti sedi disponibili:

  • 100 posti per funzionario ingegnere architetto – Codice A;
  • 10 posti per funzionario ingegnere architetto (ingegnere gestionale) – Codice B;
  • 10 posti per funzionario geologo – Codice C.

È prevista una prova di preselezione basata sulla valutazione delle competenze, seguita da una prova scritta per i candidati ammessi, differenziata in base alle singole caratteristiche professionali: sarà svolta in modalità digitale e comporterà la risoluzione di sessanta quesiti a risposta multipla in un arco di tempo portafoto. uno adesso.
La scadenza è il 29 agosto 2021. Le domande di ammissione al concorso devono essere presentate utilizzando le credenziali SPID compilando l’apposito modulo elettronico sulla relativa piattaforma entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del bando.