giovedì 29 luglio 2021

Il ministro di Singapore afferma che l’implementazione del 5G è ancora sulla buona strada nonostante le sfide del coronavirus

Un cartello 5G illuminato è appeso dietro una trama di cavi elettronici nel giorno di apertura del MWC di Barcellona a Barcellona, ​​in Spagna, lunedì, Febbraio 25, 2019.

Angel Garcia | Bloomberg | Getty Images

Singapore resta sulla buona strada i servizi di 5G a livello nazionale di 2025 nonostante le attuali incertezze economiche poste dalla pandemia di coronavirus, ha detto il ministro delle comunicazioni e dell’informazione del paese S. Iswaran.

5G si riferisce alla quinta generazione di Internet mobile ad alta velocità che mira a fornire velocità dati più elevate e maggiore larghezza di banda per trasportare livelli crescenti di traffico web.

Il regolatore del settore delle telecomunicazioni del paese, Infocomm Media Development Authority (IMDA), ha annunciato mercoledì i due vincitori provvisori che costruiranno le reti 5G nazionali di Singapore: Singapore Telecommunications e una joint venture tra Telcos Starhub e M1. I premi finali verranno assegnati entro giugno dopo che i telcos avranno completato il processo di regolamentazione a maggio.

Iswaran ha detto ai giornalisti in un briefing che il 5G è un investimento importante nell’infrastruttura digitale di Singapore per il futuro. Ha spiegato che la città-stato è sulla buona strada per raggiungere la copertura nazionale del 5G 2025 ed essere in grado di distribuire l’intera gamma di servizi resi possibili con la nuova tecnologia.

5G è per il ‘lungo raggio’

Per essere chiari, l’utilizzo del pieno potenziale del 5G richiede la costruzione di quelle che sono note come reti autonome: si tratta di infrastrutture progettate utilizzando tecnologie specifiche del 5G.

Sebbene le reti autonome siano più efficienti rispetto a molte delle reti 5G iniziali che vengono implementate, sono anche molto costosi da costruire. Molte delle attuali reti 5G sono costruite aggiornando l’infrastruttura 4G esistente.

L’economia di Singapore sta affrontando una recessione quest’anno a causa del Covid – 19 crisi e la banca centrale questa settimana ha detto che c’è “significativa incertezza” sulla profondità e la durata della contrazione.

La nostra attenzione è stata rivolta alla resilienza e alla sicurezza della rete globale e alla garanzia del fornitore diversità.

S. Iswaran

Ministro delle comunicazioni e dell’informazione di Singapore

“Chiaramente, sarà un anno molto impegnativo dal punto di vista economico”, ha detto Iswaran in risposta alla domanda della CNBC sul fatto che il governo stia pianificando un finanziamento aiutare i telcos che stanno lanciando il 5G e aiutarli a superare l’attuale crisi. “Ma l’investimento nell’infrastruttura 5G non è qualcosa che è a breve termine.”

“Stiamo parlando di una licenza per 15 anni , quindi non si tratta di oggi, o di domani, o anche del prossimo anno, riguarda il lungo raggio “, ha detto Iswaran. “Questo impegno di investimento da parte dei telcos che sono destinatari di questa licenza è indice della loro fiducia nel lungo termine dell’economia”.

“Questa non è una novità per l’industria delle telecomunicazioni, fanno investimenti per il lungo raggio e penso che avrebbero tenuto conto di tutto ciò”, ha aggiunto.

‘Miliardi di dollari’

Alla domanda su quanto Singapore investirà cumulativamente in 5G, Iswaran ha detto a CNBC che spetterà ai telcos condividere ciò che hanno preparato in termini di impegni.

“Ma vorrei dire che se si prende semplicemente un riferimento da ciò che è stato annunciato o è di dominio pubblico, sulla base di mercati diversi, non sarebbe sbagliato concludere che gli investimenti cumulativi si tradurranno in miliardi di dollari “, ha detto.

L’anno scorso l’IMDA ha dichiarato che i telcos dovrebbero pagare più di 55 milioni di dollari di Singapore ( quasi $ 39 milioni) per un lotto delle scarse onde radio 5G. I telcos dovrebbero anche costruire altre infrastrutture relative al 5G, comprese le stazioni base, per fornire una copertura a livello dell’isola.

Un uomo con una maschera protettiva in presa una passeggiata a Marina Bay Sands nel quartiere centrale degli affari di Singapore visto sullo sfondo il 1 aprile, 2020.

Suhaimi Abdullah | Getty Images

Starhub e M1 hanno rifiutato di rivelare quanto investiranno o se anticipano eventuali ritardi nell’implementazione del 5G a causa dell’epidemia di virus, dicendo che possono condividere più dettagli solo dopo aver ottenuto la licenza completa.

Singtel non ha risposto immediatamente alle domande della CNBC ma ha sottolineato una dichiarazione dei media del CEO del gruppo, Chua Sock Koong, che ha dichiarato: “In vista di COVID – 19 sull’impatto sull’economia, vediamo questo come un investimento significativo per il futuro, che creerà valore economico e sociale sostenibile man mano che le industrie e i modelli di business si trasformano, sbloccando nuove carriere e competenze nel processo. “

A partire da gennaio 2021

L’IMDA ha dichiarato che i vincitori dovranno lanciare reti standalone 5G da gennaio 2021. Sarebbero inoltre tenuti a fornire 50% di copertura a livello dell’isola entro la fine di 2022 e copertura completa entro la fine di 2025.

Gli operatori di telefonia mobile potranno accedere quelle reti attraverso accordi all’ingrosso. L’IMDA non ha immediatamente risposto alla richiesta della CNBC di commenti su come avrebbe regolato l’industria per garantirne la competitività.

Inoltre, le società di telecomunicazioni e altri operatori di reti virtuali mobili saranno in grado di utilizzare onde millimetriche a raggio più corto per vendere servizi 5G agli utenti al dettaglio.

Il quarto telco di Singapore, TPG, che ha presentato un’offerta separata, è stato l’unico grande giocatore rimasto fuori dall’implementazione nazionale del 5G.

Alla domanda sulla posizione della città-stato nei confronti del produttore cinese di apparecchiature per telecomunicazioni Huawei, Iswaran ha dichiarato che l’IMDA esaminerà la sicurezza e la resilienza complessive delle reti che i vincitori costruiranno quando distribuiranno premio finale.

Huawei è uno dei nomi più importanti nella corsa alla costruzione di infrastrutture 5G. Ma gli Stati Uniti hanno accusato la società di includere nel proprio hardware vulnerabilità di sicurezza che potrebbero essere utilizzate per lo spionaggio da Pechino. Gli Stati Uniti hanno sollecitato i loro alleati ad escludere Huawei dalle loro reti 5G. Da parte sua, Huawei ha negato le accuse di collusione con l’intelligence cinese.

“La nostra attenzione è stata rivolta alla resilienza e alla sicurezza complessive della rete e alla garanzia della diversità dei fornitori”, ha affermato Iswaran.

OROLOGIO: Che cos’è 5G?

Articolo originale di CNBC