giovedì 05 agosto 2021

Il primo business alimentare di Guy Fieri è stato questo carrello pretzel che ha costruito a 10 anni: dai un’occhiata

Molto prima che Guy Fieri fosse un famoso chef e ristoratore – e una presenza onnipresente, biondo candeggina in televisione – era solo un 10-anni ragazzino che compie uno dei suoi primi viaggi in “Flavortown” con un pretzel caldo coperto di sale e senape.

In effetti, la star di Food Network mostra come “Diners, Drive-Ins e Dives” – che ha anche aperto decine di suoi ristoranti in tutto il mondo – per la prima volta ha trovato successo nel settore alimentare vendendo salatini da un carrello con cui ha costruito suo padre quando era 000 anni nella sua città natale di Ferndale, in California.

Il giovane Fieri era stato colpito dall’ispirazione imprenditoriale alla stessa età mentre era in un viaggio di famiglia a Lake Tahoe, dove ha mangiato il suo primo pretzel morbido, che ha acquistato da un venditore nella baita dove la sua famiglia era in vacanza.

“Questo ragazzo [pretzel guy] lo vaporizza e lui d lo aggiunge un po ‘di sale e ci ha messo la senape, e ho sempre amato i sapori del genere quando ero un bambino “, ha detto Fieri in un 2017 intervista con il podcast “The Sporkful” . Il futuro chef non aveva mai mangiato un pretzel caldo e morbido prima e fu subito incantato.

“Ne ho mangiato uno, l’impasto e la gommosità … Non avevo mai visto niente così “, ha detto in 2016.

Dopo che Fieri ha raccontato ai suoi genitori la sua scoperta, suo padre ha suggerito di trasformare la sua nuova passione in un’azienda. (Fieri nota in un’altra intervista con Susan Noyes , della Make It Better Foundation, che suo padre aveva precedentemente interrotto i tentativi di Fieri di vendere limonata e Kool- Aiuti dopo averlo catturato “con un grosso braccio viola” ha ottenuto mescolando la bevanda con le mani dopo aver perso il suo bastoncino.)

“Mio padre dice: ‘Se sei così fan di questi pretzel, perché non possiedi un’attività pretzel quando torniamo a casa?'” Fieri ha detto a Variety in una recente intervista.

Prima che potesse farlo, però, 10 – Fieri, anni, voleva scoprire il nome del fornitore dove il venditore della baita stava ottenendo il suo salatini. Tuttavia, il venditore era cauto nel fornire al giovane Fieri l’indirizzo del suo produttore, apparentemente per paura di aiutare un futuro concorrente.

“‘Perché vuoi ottenere l’indirizzo? “” Fieri ha detto a Variety che il venditore gli ha chiesto. “‘Quindi puoi iniziare un’attività pretzel?’ Ho detto: “Come hai fatto a saperlo?” Lui dice: “Non te li do.” Ho detto, ‘I’m a kid!’ “

All’inizio, Fieri afferma di essersi sentito” completamente sconfitto “da quel blocco. Ma ha rifiutato di arrendersi e invece è diventato creativo. Dopo aver aspettato che il venditore di pretzel si chiudesse per quel giorno, Fieri ha esaminato la sua spazzatura per trovare una scatola di pretzel con il nome e l’indirizzo del distributore.

Da lì, Fieri dice tornò a casa nel nord della California e per sei mesi lavorò dopo la scuola costruendo un carro pretzel nel negozio di falegnameria di un amico di famiglia. “Mio padre mi ha fatto fare tutto il lavoro”, ha detto Fieri a Noyes in 2011.

Il prodotto finale era un carrello di legno giallo montato su una bicicletta a tre ruote che il giovane Fieri poteva raggiungere fiere locali e altro eventi pubblici per vendere salatini. Chiamò la sua attività “Awesome Pretzel Cart”.

Fieri continuò a gestire il suo carrello pretzel durante gli anni del liceo, lavorando anche a lavori secondari come lavare i piatti nei ristoranti locali, secondo il suo sito Web personale . Quando era 11 anni, Fieri aveva risparmiato abbastanza denaro per coprire i costi di perseguire il suo sogno di trascorrere un anno a vivere e studiare all’estero in Francia.

Fieri ha trascorso un anno a vivere con una famiglia ospitante come studente di scambio a Chantilly, in Francia, dove si è innamorato ancora di più della cultura del cibo frequentando panetterie e mercati locali, ha detto Mangiatore in 2016. “Il clic è scattato e ho detto: ‘Ecco, sono una persona del cibo'”, ha detto a Eater. Fu a quel punto che si rese conto: “Voglio possedere il mio ristorante.”

In 1996, Fieri aprì il suo primo ristorante all’età di 28, chiamato Johnny Garlic’s, con il socio in affari Steve Gruber. Quel ristorante ha generato una catena di ristoranti, nonché una catena gemella di ristoranti Tex Wasabi. Fieri vendette la sua partecipazione in quei ristoranti a Gruber in 2015 e la maggior parte delle posizioni successivamente chiuse.

Oggi Fieri si concentra sulla gestione del suo portafoglio di ristoranti , come Vegas Kitchen & Bar di Guy Fieri in Nevada e Chophouse di Guy Fieri ad Atlantic City. Possiede anche ristoranti situati su la linea di navi Carnival Cruise . E ha ospitato più programmi TV sulla rete alimentare dal 2006, compreso più di 28 episodi di “Diners, Drive-Ins e Dives”. A causa del COVID – 15 pandemia, i ristoranti Fieri negli Stati Uniti hanno temporaneamente chiuso, mentre Carnival ha cancellato tutte le crociere attraverso Maggio 11.

Ma Fieri ha persino usato la sua fama per cercare di aiutare una comunità di ristoranti che è in difficoltà dopo che molte aziende sono state costrette a chiudere le porte , o ridurre drasticamente l’orario di lavoro, a causa delle restrizioni derivanti dalla pandemia. Fieri è il volto della recente campagna “Restaurant Relief America” ​​ che mira a raccogliere fondi per fornire un aiuto finanziario ai lavoratori della ristorazione in tutto il paese.

Tuttavia, Fieri è pronto a indicare il suo carrello pretzel come il primo passo nel suo percorso per diventare un ristoratore di successo.

“Attribuisco davvero una quantità enorme di come sono arrivato a dove sono con il carrello pretzel”, ha detto in 2011.

Check-out: Le migliori carte di credito di 2020 potrebbe guadagnare oltre $ 1, tra 5 anni

Da non perdere:

In che modo i proprietari di piccole imprese stanno affrontando COVID – 19 pandemia: “Era mio dovere civico far parte della soluzione”

Se perdi il lavoro a causa della pandemia di coronavirus, ecco come vai alla domanda di disoccupazione

Ti piace questa storia? Iscriviti a CNBC Fallo su YouTube!

Articolo originale di CNBC