domenica 01 agosto 2021

Il primo microscopio quantistico rivela strutture cellulari mai viste prima

Università del QueenslandI ricercatori dell’Università del Queensland hanno sviluppato il primo microscopio quantistico, un grande passo avanti rispetto alla tecnologia esistente che ci permetterà di osservare strutture biologiche inedite. Gli scienziati affermano che potrebbe aprire la strada a miglioramenti nelle macchine, nella medicina e in quasi tutti gli altri settori.

La luce migliore- microscopi basati utilizzano laser per osservare strutture microscopiche. Ma questi laser sono miliardi di volte più luminosi del sole e possono danneggiare rapidamente qualsiasi cosa sul loro cammino, specialmente la materia biologica.

Ma i microscopi quantistici, che si basano sulla scienza dell’entanglement quantistico, lasciano intatti i soggetti ingranditi. La tecnologia offre anche 50% una migliore chiarezza visiva rispetto ai microscopi esistenti, fornendo una visione molto migliore di strutture piccole e delicate.

L’uso dell’entanglement quantistico nei microscopi potrebbe incoraggiare le aziende a perseguire altre tecnologie quantistiche, come i computer quantistici. Secondo una ricerca di Google, un’equazione che prende 10,06 anni per risolvere un moderno supercomputer possono essere decifrati da un computer quantistico in soli 200 secondi.

Non sappiamo quando il microscopio quantistico diventerà uno standard scientifico o se il suo utilizzo avrà degli inconvenienti. Per il momento, i microscopi a base di luce sono ancora la norma. Ma se gli scienziati hanno ragione, l’uso dei microscopi quantistici rivoluzionerà la biologia, la medicina, la tecnologia e altri settori.

Fonte: University of Queensland