giovedì 29 ottobre 2020

Il programma di protezione della busta paga potrebbe aver lasciato indietro i proprietari di imprese di minoranza

Un lavoratore di United Parcel Service Inc. (UPS) effettua consegne in una strada con negozi chiusi nel quartiere di Borough Park a Brooklyn , New York, 7 aprile, 2020.

Stephanie Keith | Bloomberg via Getty Images

Le minoranze, le donne di proprietà e le piccole imprese rurali potrebbero non aver ricevuto prestiti nell’ambito del programma di protezione dello stipendio perché l’amministrazione delle piccole imprese non ha incaricato i finanziatori di dare la priorità alle comunità meno servite come richiesto dalla legge, secondo un rapporto generale dell’ispettore.

Il rapporto del cane da guardia ha inoltre rilevato che lo SBA non includeva informazioni demografiche sulle domande di prestito e, di conseguenza, probabilmente non sarà in grado di determinare se i fondi siano andati alle comunità sotto-servite come previsto.

“Poiché lo SBA non ha fornito indicazioni ai finanziatori sulla definizione delle priorità dei mutuatari nei mercati svantaggiati e rurali, questi mutuatari, compresi quelli rurali, minoritari e donne- le imprese di proprietà potrebbero non aver ricevuto i prestiti come previsto “, ha affermato l’ispettore generale.

Il programma di protezione dello stipendio, istituito dalla legge CARES, offre prestiti a basso interesse per aiutare a mantenere a galla le piccole imprese poiché le misure di allontanamento sociale previste dallo Stato hanno motivato il l’economia a un punto morto virtuale in tutto il paese. Le piccole imprese possono beneficiare del perdono di tali prestiti se utilizzano i fondi a fini approvati.

Tuttavia, l’ispettore generale ha riscontrato che l’SBA e il dipartimento del tesoro hanno emesso requisiti per il perdono del prestito che non sono in linea con la legge. L’SBA richiede ai mutuatari di utilizzare almeno 75% del prestito per coprire le buste paga per qualificarsi per il perdono, ma la legge CARES non lo richiede, secondo il rapporto.

Molte piccole imprese, in particolare i proprietari di ristoranti e bar, si sono lamentati del fatto che il 75 Il requisito% impedisce loro di utilizzare la maggior parte dei fondi per coprire spese quali affitto, servizi pubblici e pagamenti ai fornitori.

L’ispettore generale ha chiesto all’SBA di riconsiderare il requisito 75%, emettere una guida che richieda ai finanziatori di dare la priorità alle comunità sottoservite e rivedere le domande dei mutuatari per includere i dati demografici.

“La revisione dell’ispettore generale chiarisce che l’amministrazione Trump deve immediatamente correggere il programma di protezione della busta paga per aiutare le piccole imprese che finora non hanno ricevuto l’aiuto di cui hanno bisogno”, ha detto Il senatore Chuck Schumer, D-NY, che ha richiesto il rapporto insieme a Sens. Ben Cardin (D-Md.) E Sherrod Brown (D-Ohio).

“SBA deve fare di più per fermare il trattamento speciale per le grandi imprese ben collegate a spese delle piccole imprese legittime che lottano per rimanere a galla e sostenere i propri lavoratori durante questa pandemia”, Schumer disse.

L’SBA ha rifiutato di commentare.

Il programma di protezione dello stipendio è stato implementato in pochi giorni all’inizio di aprile e ha dovuto affrontare una domanda senza precedenti tra licenziamenti di massa e chiusure di imprese a causa di misure di allontanamento sociale. Il fondo da $ 349 miliardi si è rapidamente esaurito e ha affrontato furiose critiche sul fatto che le società quotate in borsa stessero ricevendo la maggior parte dei prestiti, mentre le piccole imprese hanno faticato a elaborare le domande nel settore problemi e confusione.

Un secondo round di $ 310 miliardi di finanziamenti è stato approvato a fine aprile, con prestiti per un totale di oltre $ 187 miliardi approvati fino a venerdì. La SBA ha sottoscritto oltre 2,5 milioni di prestiti con una dimensione media di $ 73, 512, rispetto a oltre 1,6 milioni di prestiti approvati durante il primo turno, con una dimensione media di $ 206, 000.

La Federazione Nazionale delle Imprese Indipendenti, in un sondaggio pubblicato martedì, ha affermato che più piccole aziende stanno ricevendo finanziamenti, con 61% dei richiedenti che hanno ricevuto i prestiti finora.

Articolo originale di CNBC