mercoledì 25 novembre 2020

Il proprietario del NYSE rifiuta il commento sull’indagine sulle scorte di coronavirus mentre la moglie del CEO Sen. Loeffler consegna documenti all’FBI

Sen. Kelly Loeffler, R-Ga., Suo marito Jeffrey Sprecher partecipa alla rievocazione di giuramento dei Loefflers per le telecamere in Campidoglio lunedì 6 gennaio 2020.

Bill Clark | Chiamata CQ-Roll | Getty Images

Intercontinental Exchange, che possiede il Borsa di New York, ha rifiutato di dire venerdì se ha fornito all’FBI informazioni relative alle vendite di azioni del CEO e presidente Jeff Sprecher e sua moglie, il senatore repubblicano Kelly Loeffler.

Intercontinental Scambio ha rifiutato formalmente di commentare dopo una raffica di notizie su un’indagine sulle vendite di titoli nei conti di trading relativi a quattro senatori.

Quella notizia includeva Loeffler che rivelava di aver fornito documenti e informazioni a l’FBI, la Securities and Exchange Commission e il Senate Ethics Committee sulle vendite da conti che aveva con Sprecher.

Tali vendite arrivarono nelle settimane prima che i mercati finanziari precipitassero mentre Covid- 19 diffusione pandemica negli Stati Uniti.

Lo scambio intercontinentale non ha detto in archiviazione normativa che la società o Sprecher sono oggetto di indagini penali o civili o hav Abbiamo consegnato informazioni agli investigatori sulle operazioni del CEO.

L’FBI sembra osservare le operazioni di Loeffler e Sprecher, nonché di Sens. Richard Burr, RN.C., e Jim Inhofe, R-Okla., e dal marito del senatore Dianne Feinstein, D-Calif.

I conti collegati a quei senatori vendevano cumulativamente milioni di dollari di azioni in le settimane prima che i mercati finanziari si schiantassero alla fine di febbraio quando i casi Covid – 19 negli Stati Uniti iniziarono a spuntare.

A partire da gennaio 24, Loeffler e Sprecher vendettero azioni nelle tre settimane successive che erano valutate tra $ 1,3 milioni e $ 3,1 milioni, secondo i rapporti di divulgazione depositati dal senatore.

Tutti e quattro i senatori affermano di non aver fatto nulla di male e che le negoziazioni non erano collegate a informazioni non pubbliche ricevute .

Include i briefing privati ​​per i legislatori a gennaio e all’inizio di febbraio dei principali funzionari della sanità federale che hanno avvertito se gli autori del potenziale impatto dell’epidemia di coronavirus prima che gli Stati Uniti iniziassero a vedere un gran numero di casi segnalati ufficialmente.

Le vendite di Sprecher e Loeffler sono iniziate lo stesso giorno in cui Loeffler ha partecipato a un briefing riservato ai soli senatori sul coronavirus.

Ai membri del Congresso è proibito per legge l’uso di informazioni non pubbliche ottenute attraverso le loro posizioni ufficiali al fine di trarre profitti personali in borsa.

CNBC ha chiesto a Intercontinental Exchange giovedì pomeriggio se la società, che gestisce più scambi finanziari, o uno dei suoi dirigenti abbia avuto contatti con investigatori criminali o regolatori federali in relazione alle negoziazioni di Sprecher o Loeffler.

Un portavoce della compagnia ha detto a CNBC, in una e-mail di venerdì mattina, che oltre alla dichiarazione dell’ufficio di Loeffler rilasciata giovedì, “ICE non ha commenti aggiuntivi su questo argomento oltre al comunicato stampa che abbiamo pubblicato a marzo 20. “

Quel comunicato stampa di quasi due mesi diceva:” Mr. Sprecher e il senatore Loeffler hanno chiarito che Le transazioni sono state eseguite dai loro consulenti finanziari senza il contributo o la direzione del signor Sprecher o del senatore Loeffler. “

Mercoledì sera gli agenti dell’FBI hanno sequestrato il cellulare di Burr a casa sua a Washington, DC, ai sensi di un mandato di perquisizione autorizzato dal procuratore generale William Barr.

Burr a febbraio 13 aveva venduto azioni con un valore compreso tra $ 630, 000 e $ 1,7 milioni in 33 commerci separati. ProPublica ha riferito che lo stesso giorno in cui Burr ha venduto le sue azioni, suo cognato, Gerald Fauth, ha anche venduto decine di migliaia di dollari di azioni.

Fauth è un membro del National Mediation Board, un’agenzia federale che aiuta a facilitare i rapporti di lavoro per l’industria dei trasporti.

L’avvocato di Burr Alice Fisher ha affermato che il senatore “ha partecipato al mercato azionario sulla base di informazioni pubbliche” e che “non ha coordinato la sua decisione di negoziare a febbraio 13 con Mr. Fauth. ” Burr aveva partecipato allo stesso gennaio 24 un briefing riservato ai soli senatori di Loeffler.

Giovedì, Burr si è temporaneamente allontanato da presidente del Comitato di intelligence del Senato, dicendo che non voleva che l’indagine dell’FBI fosse una distrazione dal lavoro del comitato, che include un’indagine sulle interferenze russe nella 2016 elezioni presidenziali.

Sempre giovedì, Feinstein, un altro membro del Comitato di intelligence, ha dichiarato di aver risposto alle domande dell’FBI sulle vendite di titoli del marito e di aver consegnato i documenti all’FBI.

Il marito di Feinstein, Richard Blum, ha venduto le azioni della società biotecnologica Allogene Therapeutics a gennaio. 31 valutati tra $ 500, 000 e $ 1 milione.

Loeffler inizialmente si è rifiutato di rispondere alle domande dei giornalisti se il suo cellulare è stato sequestrato e se aveva parlato con l’FBI.

Più tardi gio giovedì, il suo ufficio al Senato ha rilasciato una dichiarazione diversa, negando qualsiasi illecito. Diceva anche che non le era stato servito un mandato di perquisizione. Ma la dichiarazione non indicava se fosse stata in contatto con investigatori federali.

Il New York Times riferì quindi giovedì che un portavoce di Loeffler disse: “Le autorità federali non avevano contattato il senatore. “

Ma l’ufficio del Senato di Loeffler in seguito ha rivelato giovedì che aveva effettivamente dato al Dipartimento di Giustizia, alla Commissione per i titoli e agli scambi e al Comitato etico del Senato” documenti e informazioni “sul commerci da parte sua e di suo marito.

Le agenzie del Dipartimento di Giustizia includono l’FBI.

Loeffler’s office, nella sua dichiarazione finale giovedì, disse che i documenti e le informazioni che aveva consegnato dimostrarono “che lei e suo marito agivano in modo del tutto appropriato e osservavano sia la lettera che lo spirito della legge.”

La dichiarazione ribadiva Loeffler’s e la precedente dichiarazione di Sprecher secondo cui la coppia non controllava né influenzava la negoziazione nei loro conti gestiti, che erano gestiti da terzi promotori finanziari.

Inhofe, il repubblicano dell’Oklahoma, ha venduto azioni il gennaio 27 per un valore compreso tra $ 180, 000 e $ 400, 000, secondo i registri pubblici.

Inhofe, come Loeffler, ha affermato di non svolgere alcun ruolo nella gestione del suo portafoglio di investimenti.

Articolo originale di CNBC