martedì 11 maggio 2021

Il segreto per passare da un punteggio di credito nei bassi 600 a quasi eccellente, senza mai verificarlo davvero

Hai fatto un grande salto nel tuo punteggio di credito e vorresti condividere il tuo viaggio personale? Invia una e-mail alla giornalista Elizabeth Gravier a elizabeth.gravier@nbcuni.com se sei interessato a comparire in La nuova serie “Credit Scores: Then and Now” di CNBC Select .

Kara Stevens ricorda il suo punteggio di credito a il suo punto più basso è da qualche parte nel basso 600. Quando le è stato chiesto di ottenere il suo ultimo punteggio per questa storia, il suo punteggio di Equifax (uno dei tre principali uffici di credito) ha calcolato un “eccellente” 766 usando il modello VantageScore 3.0.

Di seguito, Stevens, che è la fondatrice del blog sulla finanza personale e lo stile di vita The Frugal Feminista, condivide con CNBC Seleziona il suo percorso di credito personale e il segreto del suo grande salto di credito.

All’inizio, Stevens non ha pagato nulla sul conto della sua carta di credito

Stevens si è laureata con un paio di migliaia di dollari di debito sulla sua prima carta di credito (una carta Discover) e sui prestiti studenteschi. Nemmeno lei stava ripagando, fino a quando non si rese conto di quanto velocemente si fosse aggiunto quell’errore.

“Ricordo che al college avrei semplicemente comprato delle cose e immaginato che fossero state automaticamente curate “Dice Stevens. “Aprirò le bollette e vedrei che il saldo continuerebbe a salire anche quando smetterei di comprare cose perché stavo ottenendo tutte queste commissioni in ritardo”.

Ringrazia la madre per averla aiutata a capire cosa stava succedendo. “Non mi sono mai reso conto che dovevo effettivamente rimborsare i soldi e che il conto era una conseguenza finanziaria, una penalità, per non averlo fatto”, dice.

Ma il suo viaggio verso il buon credito non è avvenuto dall’oggi al domani

Punteggio di credito di Stevens non è cambiato dall’oggi al domani – in effetti, stima che ci siano voluti circa sette anni per diventare eccellenti – ma si è rapidamente letta a credito una volta arrivata a rendersi conto della sua importanza.

Stevens ricorda di aver visitato la biblioteca e di aver letto “Girl, Get Straight Your Money!” di Glinda Bridgforth e altri libri sulla responsabilità del credito.

“Quel libro mi ha aiutato a capire davvero che ci sono libri sulla finanza personale pensati appositamente per le donne”, afferma Stevens.

Ringrazia i libri per averla aiutata a comprendere la relazione tra un buon comportamento in denaro e un futuro di successo. Stevens afferma di aver anche appreso del potere del credito e dei punteggi di credito, che è stato ciò che l’ha motivata a controllare il suo punteggio per la prima volta in assoluto e rendersi conto che era al minimo 600 ‘s.

“In quel momento ho iniziato a pensare alla gestione del denaro e agli indicatori che dimostrano la salute finanziaria”, afferma Stevens. Questa è stata la sua consapevolezza che conta un buon punteggio di credito.

Se sei qualcuno con un punteggio di credito equo o medio che cerca di migliorare, assicurati di controllare la classifica dei migliori di CNBC Select carte per te. La carta di credito Petal® Visa®, rilasciata dal membro WebBank FDIC, è una carta premio e una delle poche carte di credito che non addebita alcuna commissione. Non ci sono commissioni annuali, commissioni di pagamento in ritardo e commissioni di transazione estere. Il suo programma di ricompense consente ai titolari di carte di recuperare l’1% in contanti sugli acquisti idonei, che salgono all’1,5% dopo aver effettuato 12 pagamenti mensili puntuali.

Una carta cash-back ancora migliore per le persone con credito equo o medio è la carta di credito Capital One® QuicksilverOne® Cash Rewards, che offre un rimborso competitivo dell’1,5% su tutti gli acquisti, senza limiti sulla quantità di rimborso che puoi guadagnare. E il rimborso può essere riscattato in qualsiasi importo, senza il minimo $ 25 tipico di altre carte impostate.

Il suo segreto per ottenere un buon punteggio di credito senza mai verificarlo

Anche se molti esperti ti suggerisco di rimanere costantemente in cima al tuo punteggio di credito per sapere se sale o scende, Stevens ha migliorato il suo punteggio mentre a malapena lo controllava, tranne per alcune pietre miliari: un nuovo lavoro, sposarsi, firmare per un nuovo appartamento.

Ma ha rispettato una regola ed è stato il suo segreto per aumentare il suo punteggio di credito da OK a “eccellente”.

“Sapevo che se avessi pagato il mio credito per intero e in tempo, il mio punteggio di credito sarebbe salito, e questo è sempre stato il mio apprendimento dai libri”, afferma Stevens. “Mi sembrava di verificare che non fosse necessario se sapevo che stavo facendo il lavoro per ottenere un buon credito.”

Stevens nota che è rimasta bloccata con la sua carta Discover per molto tempo tempo e ha aperto una carta Visa anni dopo per ottenere un tasso di interesse migliore. Ha detto che non ha mai chiuso la sua più vecchia carta Discover in base alle strategie che ha letto sull’importanza di mostrare una lunga storia di credito.

Il suo consiglio numero uno per migliorare il tuo punteggio di credito? Indipendentemente dalla frequenza con cui lo controlli, assicurati che i pagamenti con carta di credito siano effettuati in tempo e per intero.

Informazioni sul credito Petal® Visa® Card e Capital One® QuicksilverOne® Cash Rewards La carta di credito è stata raccolta in modo indipendente da CNBC e non è stata esaminata o fornita dall’emittente della carta prima della pubblicazione.

Nota editoriale: Opinioni, analisi, recensioni o raccomandazioni espresse in questo articolo appartiene esclusivamente alla redazione di CNBC Select e non è stato rivisto, approvato o approvato da terzi.

Articolo originale di CNBC