venerdì 23 luglio 2021

Il settore lusso potrebbe dare una bella spinta a Piazza Affari

Il Settore Lusso potrebbe scuotere Milano che venerdì è stata la peggiore di tutti perdendo quasi il 2%

Continua la corsa  delle azioni del settore lusso che raccoglie la sua d’élite e si rafforza sessione dopo sessione sostenendo anche il paniere di Milano.  Moncler che nel fine settimana chiude a (-0,85%)  ha toccato un nuovo record sopra i 59€, Brunello Cucinelli ha chiuso invece a (+ 1,30%) e  sfiora il record sopra i 50€. Salvatore Ferragamo ha aggiornato il suo nuovo massimo di 2021 e prosegue lo sprint di Tod’s  che chiude a (+13,3%) entrando nell’asta della volatilità.

Rispetto ad un minimo di circa 18€ del 30 ottobre scorso, sono in rialzo di circa il 245%, beneficiando prima di punteggi migliori e poi di una serie di mosse vincenti e di strategie. Il mercato ha scommesso subito sulla possibile cessione della società dopo che Diego Della Valle ha ceduto il 22 aprile a Lvmh il 6,8% del capitale sociale, pari a circa il 10%. Nonostante l’imprenditore delle Marche abbia ribadito di non avere intenzione di vendere, ha anche affermato che se mai decidesse di farlo, Bernard Arnault (Presidente e CEO di Lvmh) avrebbe la sua piena fiducia. Sempre ad aprile, Tod’s ha collaborato con l’influencer Chiara Ferragni e ha nominato l’attore e cantante cinese Xiao Zhang come suo nuovo rappresentante in Cina.

Anche i dati forniti da Chanel nei giorni scorsi sono incoraggianti: secondo quanto riporta il Direttore Finanziario  Philippe Blondio, la maison francese prevede un aumento del fatturato nel 2021 di circa il 35% rispetto al 2020 e, a sua volta, del 18% rispetto al 2019.

Anche il settore vino fa la sua parte nella ripartenza economia del Belpaese. Le Italian Wine Brands balzano a +11,5% con  l’acquisizione in toto di Enoitalia, uno dei principali produttori di vino italiani: un accordo che lo renderà il primo player privato del settore in Italia con concrete prospettive di passaggio  dall’Aim al segmento Star della Borsa.