sabato 17 aprile 2021

In che modo le azioni di ChargePoint hanno ancora senso nel lungo termine

Ha senso investire in ChargePoint Holdings adesso? Dopotutto, da quando è diventata la prima rete mondiale di ricarica per veicoli elettrici quotata in borsa al mondo, non ha avuto performance degne di nota.

Per essere onesti, ChargePoint è semplicemente entrato nel momento sbagliato. ChargePoint è stato aperto per la negoziazione con il suo nuovo ticker CHPT dopo che la società di assegni in bianco Switchback Energy lo ha reso pubblico il 1 marzo. La società ha raccolto $ milioni dalla transazione, ma quella cifra sarebbe stata molto più alta solo un mese prima.

I mercati stanno subendo una svendita di veicoli elettrici. La fiducia dei veicoli elettrici che ha caratterizzato i mercati in 2020 e in 2021 è svanito nell’ultimo mese circa. The once unflappable Tesla (NASDAQ: TSLA ) ha registrato un calo del prezzo delle azioni 17% nel lo scorso mese. ChargePoint è caduto 28% nello stesso periodo.

Ma a meno che qualcuno non provi improvvisamente che i veicoli elettrici erano un fuoco di paglia, ChargePoint ha ancora molto da offrire.

ChargePoint è come un ETF

Con il settore dei veicoli elettrici in forte crescita, una delle strategie più semplici potrebbe essere semplicemente investire in un ETF orientato al settore.

Un rapporto di ricerca indica che il valore di mercato totale dei veicoli elettrici dovrebbe salire a $ 700 miliardi di 2026, da $ 140 miliardi in 2019. E Allied Market Research fissa il valore del settore dei veicoli elettrici a $ 800 miliardi di 2027. Entrambi i rapporti implicano lo stesso 22% di crescita annua composta nei prossimi sette anni.

Gli investitori che desiderano partecipare a quella crescita prevista senza il rischio intrinseco nella scelta di una particolare società hanno due scelte. Possono investire in un ETF EV come Global X Autonomous & Electric Vehicles ETF (NASDAQ: DRIV ) o iShares Self-Driving EV e Tech ETF (NYSEARCA: IDRV ).

Oppure possono investire in azioni CHPT. I tre sono simili in quanto dovrebbero scalare con la crescita del settore dei veicoli elettrici. Un determinato produttore di veicoli elettrici potrebbe cadere in disgrazia nei prossimi anni, ma una rete di ricarica indipendente dal marchio non lo farà.

Guadagni a colpo d’occhio

ChargePoint ha annunciato i risultati del quarto trimestre e dell’intero anno fiscale 2021 a marzo 11. I ricavi sono diminuiti del 2% nel trimestre a $ 42. 4 milioni, con una perdita di $ 33. 6 milioni rispetto a $ 32. 5 milioni nello stesso trimestre di un anno fa.

Per l’intero anno, Chargepoint ha dichiarato un fatturato di $ 146 5 milioni, in lieve aumento dell’1,4% rispetto all’anno precedente. Anche le perdite sono migliorate da $ 129. 9 milioni in 2019 a $ 117. 8 milioni in 2020.

Punto di addebito guidato per i ricavi nel primo trimestre di $ 35 milioni a $ 40 milioni e ricavi per l’intero anno di $ 195 milioni a $ 205 milioni. Sarebbe un guadagno di circa 36% rispetto allo scorso anno.

Non metto molto in borsa la reazione a breve termine di Street ai risultati. Gli orsi EV diranno che la società sta perdendo troppi soldi, mentre i tori EV celebreranno il miglioramento da 2019. E In entrambi i casi, le proiezioni di crescita del settore sono ancora valide per il prossimo decennio.

È il lungo termine che è importante per l’azienda, poiché Chargepoint prevede $ 2. 069 miliardi di 2026 di entrate.

A fine anno ChargePoint ha registrato una perdita di quasi $ 5 milioni. Non è un segreto che l’azienda perde soldi. Ma mi aspetto che poche persone credano che l’azienda abbia scarse prospettive a lungo termine. Cinque milioni di dollari sono una goccia nel mare del grande schema delle cose. ChargePoint è ancora molto, molto giovane.

I mercati stanno facendo un respiro profondo in questo momento per quanto riguarda il settore dei veicoli elettrici. C’è ancora molta liquidità e i tassi di interesse sono bassissimi, ma gli investitori stanno frenando momentaneamente.

Ma pensando a lungo termine, c’è poco da suggerire un entusiasmo generale legato al settore. La crescita non sembra rallentare nel prossimo decennio e in più. Ed è per questo che ChargePoint ha ancora così tanto senso. È il primo gioco di rete di ricarica pubblica. Sebbene l’azienda abbia problemi finanziari da risolvere, l’opportunità sembra ancora troppo grande per essere ignorata.