domenica 28 novembre 2021

Ieri in forma Piazza Affari anche più delle “consorelle”europee, ma oggi in affanno.

Piazza Affari era in ottima forma  ieri e lo ha mostrato anche  alle “colleghe europee”. Con la grande performance  di Amplifon, Milano sembrava aver avuto un nuovo  slancio ancor più positivo di Francoforte (+ 0,33%), Parigi (0,26%) e Londra (0,38%).

La nostra Piazza Affari  ha chiuso con (0,74%) e ha superato  la resistenza di 25000 punti.  Si erano verificati picchi positivi, di cui uno a 25.113,85 punti. Non accadeva da febbraio 2020, prima della pandemia. Ipotesi: Il Bel Paese sembrava  beneficiare già delle prime aperture e delle riduzioni dei contagi.

Sul carro dei vincitori di ieri  sicuramente Monte dei Paschi di Siena e decisamente in ottima compagnia con le “colleghe” del settore bancario: Banca Ifis (1,92%), Mediobanca (+1,43%), Banco Bpmg (1,32%), Banca Popolare di Sondrio(+1,29%), Unipol (+1,23%), Illimity (+1,08%) e Unicredit (+1,37%).

Dopo la pubblicazione dei conti trimestrali, buona crescita anche per  El.En (+6,15%). Bene anche Biesse che, guadagna il 4,78%,  Cnh Industrial (+2,72%), che  ha annunciato l’emissione di un bond per 600 milioni e Saipem (+2,73%). Giornata no per Esprinet(-2,17%). Terna (-0,57%), Hera (-0,23%), Enel(-0,16%) in discesa.

Oggi la situazione sembra essere mutata tristemente con FTSE MIB a 24644.06 alle 12.43. In calo anche le materie prime. Preoccupano  l’inflazione e i prezzi in salita. Eurostat ha confermato che ad aprile il tasso di inflazione annuale nell’area euro è stato in rialzo all’1,6% dall’1,3% a marzo.

Indici Azionari aggiornati ad oggi 12.43

Nome Punti Var % Ora
24644.06 -0.95% 12:43
26984.53 -0.92% 12:43
45700.11 -0.75% 12:43
29690.19 -0.92% 12:43
51233.87 -0.36% 12:42
26381.73 -0.49% 12:43