Entra in contatto con noi

Mondo del Lavoro

Invalidità civile: informazioni utili per le opportunità fornite dall’INPS

Pubblicato

il

Invalidità Civile: Modifica della Procedura di Istanza INPS

Pubblicata il 1 ottobre 2022, l’informativa  n. 3574 illustra la nuova procedura fornendo le istruzioni per l’utilizzo del servizio di richiesta dell’invalidità civile.

L’INPS sta ampliando le funzionalità web per certificare medici e datori di lavoro per allegare la documentazione medica relativa a una domanda di invalidità civile.

Dopo aver compilato il certificato medico introduttivo e prima dell’espletamento dell’iter sanitario, i medici certificatori possono inviare alla commissione medica dell’INPS la documentazione medica necessaria per il riconoscimento dell’invalidità.

Gli avventori, dal canto loro, potranno inviare documentazione delegando ai cittadini che hanno scelto di farsi valorizzare nei documenti, utilizzando le nuove funzionalità, profilandosi come “operatori sanitari di patronato” e accedendo esclusivamente tramite SPID.

Advertisement

 

Il servizio si applica:
su richieste di primo grado o in circostanze aggravanti di cittadini residenti nei territori in cui l’INPS effettua una valutazione sanitaria in convenzione con il CEC e le regioni;

ad un referto medico di invalidità civile.

La documentazione online è accettata solo in formato PDF e con una dimensione massima di due MB per documento.

Advertisement

Dopo il trasferimento, la commissione medica dell’INPS decide con un verbale inviato al cittadino a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento.

Per le verifiche sull’invalidità medica, invece, le commissioni mediche INPS possono richiedere preventivamente la cartella clinica ai diretti interessati, che devono farlo entro 40 giorni dalla data di ricezione della lettera di richiesta.
Se, invece, la documentazione ricevuta è ritenuta insufficiente o è stato superato il termine, la commissione medica richiede la visita diretta dell’interessato.

La procedura online INPS è attiva per:

  • domande di primo grado o aggravanti di cittadini residenti nei territori in cui l’INPS effettua la visita sanitaria in convenzione con il CEC con le regioni;
  • visite mediche di invalidità civile (decreto-legge n. 90/2014, riformulato, modificato dalla legge n. 114/2014) con possibilità di elaborazione online comunicate quattro mesi prima del termine per la revisione.

Tutte le indicazioni contenute nella Comunicazione INPS n. 3574 del 1 ottobre (Invalidità civile. Servizio di adesione alle cartelle cliniche ai sensi dell’articolo 29 ter del decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76, modificato, Legge 11 settembre 2020 , n. 1). 120. Estensione del servizio all’attestazione dei medici e al patrocinio).

Advertisement