sabato 25 settembre 2021

Iperico: una pianta dai benefici antitumorali

L’Iperico o erba di San Giovanni ha molte proprietà benefiche per il nostro organismo. Molteplici sono le modalità di coltivazione di questa pianta, che negli anni viene sempre più apprezzata per i suoi benefici e viene utilizzata non solo nel campo dell’erboristeria, ma anche in ambito domestico.

L’Iperico è un’erba che agisce sui neurotrasmettitori responsabili del controllo dell’umore, e i principi attivi che mediano questa azione sono l’iperforina e l’ipericina. L’ipericina, in particolare, secondo recenti ricerche, potrebbe anche essere un valido aiuto nel contrastare alcune forme di tumori. Già i Templari apprezzavano l’iperico  per le sue benefiche proprietà antinfiammatorie, cicatrizzanti e immunomodulatorie.

I ricercatori dell’Irccs Multimedica di Sesto San Giovanni hanno scoperto che l’iperforina, uno dei principi attivi dell’iperico, è in grado di combattere le cellule che formano i vasi sanguigni dei tumori. I risultati dello studio sono stati pubblicati sull’European Journal of Cancer.

Sono stati infine condotti diversi studi sulle possibili proprietà dell’ipericina, altro principio attivo di questa pianta, che sembra essere in grado di esercitare effetti citotossici contro le cellule maligne che compongono il cancro del colon grazie alle sue proprietà fitoterapiche in vari campi. Possiamo usarlo come olio antirughe, lenitivo per scottature e altre scottature, per massaggi e come infuso per combattere il raffreddore. Diamo un’occhiata più da vicino a cosa è fatto l’olio di iperico. L’olio di iperico è un estratto oleoso di questa pianta molto utile nel trattamento di scottature solari e scottature minori.

L’oleolito, ottenuto dalla macerazione dei fiori freschi in olio di mandorle o di girasole, ha un tipico colore rossastro, ha proprietà cicatrizzanti e ammorbidenti. Stimola la rigenerazione cellulare e ritarda la formazione delle rughe.

Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, decongestionanti e lenitive, l’olio di iperico si diffonde in caso di scottature o altri sintomi, riduce gli arrossamenti causati da un’eccessiva esposizione al sole, lenisce e allevia la sensazione di bruciore. Naturale per alleviare i sintomi di raffreddore e altri disturbi invernali e causato dall’umidità.

Le benefiche e numerose proprietà fitoterapiche di questa pianta sono dovute all’elevata concentrazione di flavonoidi, potenti antiossidanti e alla presenza di principi attivi sedativi, antibatterici e antidepressivi. L’infuso si prepara dai profumati fiori gialli di questa erba e va assunto per alleviare la tosse, combattere il raffreddore e migliorare la secrezione del muco bronchiale.