sabato 22 gennaio 2022

Jeff Koons shine conquista Firenze

“Shine” di Jeff Koons é una mostra “potente” capace di conquistare Firenze e lq sua platea internazionale

Dal 2 ottobre 2021 al 30 gennaio 2022 Palazzo Strozzi ospiterà una nuova grande mostra dedicata a Jeff Koons, una delle figure più importanti e discusse dell’arte contemporanea a livello mondiale. La mostra, curata da Arturo Galancino e Joachim Pissarro, presenta a Firenze una selezione delle opere più famose dell’artista che, dalla metà degli anni ’70 ad oggi, ha rivoluzionato il sistema artistico internazionale.

Sviluppato in stretto dialogo con l’artista Jeff Koons. Shine propone prestiti dalle più importanti collezioni e dai principali musei internazionali, proponendo come originale interpretazione dell’arte di Jeff Koons il concetto di “shine”, concepito come un gioco di ambiguità tra splendore e splendore, essere e apparenza.

Autore di opere entrate nell’immaginario collettivo per la loro capacità di coniugare alta cultura e cultura popolare, da squisiti riferimenti alla storia dell’arte a citazioni dal mondo del consumismo, Jeff Koons trova un principio cardine nell’idea di “splendere” il suo sculture e installazioni innovative che mettono in discussione il nostro rapporto con la realtà, così come il concetto stesso di opera d‘arte. Le opere dell’artista americano pongono lo spettatore davanti a uno specchio in cui si riflettono e le collocano al centro del proprio ambiente. Come afferma lo stesso Koons: “Il lavoro di un artista è un gesto, il cui scopo è mostrare alle persone qual è il suo potenziale. Non si tratta di creare un oggetto o un’immagine; tutto accade in una relazione con lo spettatore. È qui che accade l’arte. ”

La mostra è promossa e organizzata dalla Fondazione Palazzo Strozzi. Con il patrocinio di: Comune di Firenze, Regione Toscana, Camera di Commercio di Firenze, Fondazione CR Firenze, Comitato Associazione Palazzo Strozzi. Partner principale: Intesa Sanpaolo.

Jeff Koons è nato a York, Pennsylvania nel 1955. Ha studiato al College of Art del Maryland Institute di Baltimora e alla School of the Art Institute di Chicago. Vive e lavora a New York.

Dopo la sua prima mostra personale nel 1980, il suo lavoro è stato esposto nelle principali gallerie e istituzioni di tutto il mondo. Nel 2014 il Whitney Museum of American Art lo celebra con una performance di Jeff Koons: una retrospettiva poi organizzata dal Centre Pompidou di Parigi e dal Guggenheim Museum di Bilbao. Jeff Koons è noto per le sue opere iconiche come Rabbit and Balloon, o la monumentale scultura floreale Puppy (1992), esposta al Rockefeller Center e successivamente installata permanentemente al Guggenheim Museum di Bilbao. L’artista ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, tra cui il Governor of the Arts Award per l’eccellenza nelle arti dal Pennsylvania Arts Council e il Golden Plate Award dall’American Academy of Achievement.