venerdì 30 ottobre 2020

La casa automobilistica cinese Geely afferma che è sulla buona strada per raggiungere l’obiettivo di produzione nonostante il mancato guadagno del 2019

I dipendenti operano su una catena di montaggio serie Emgrand 7 presso lo stabilimento di Geely Automobile Holdings Ltd. a Cixi, nella provincia di Zhejiang, Cina, su 21 Giugno, 2012.

Qilai Shen

la casa automobilistica cinese Geely Automobile lo ha detto si aspettava che le attività si riprendessero nel breve termine dopo un anno deludente, poiché l’industria automobilistica del paese ha combattuto i blocchi a causa delle tariffe commerciali del coronavirus e degli Stati Uniti e della Cina.

Daniel Li, vicepresidente e direttore esecutivo della società con sede a Hangzhou, ha detto ai “Segnali stradali” della CNBC che la società aumenterà la produzione per soddisfare 40, 000 ordini di auto nelle prossime settimane ed è sulla buona strada per raggiungere l’obiettivo di produzione annua di 1,4 milioni di auto.

“A marzo , abbiamo visto alcuni buoni segnali per i recuperi dalle visite al nostro rivenditore e anche per gli ordini che abbiamo ricevuto “, ha detto Li martedì.

“Guardando l’anno 2020, anche se vediamo un impatto significativo dal coronavirus, crediamo ancora che consegneremo l’annuale obiettivo che è 1,4 milioni di automobili “, ha continuato. “Sono le auto 40, 000 più dell’anno precedente.”

Geely ha deluso gli investitori lunedì dopo aver registrato un 35 % di calo degli utili, che ammontavano a $ 1. 15 miliardi per 2019.

Li ha affermato che il calo è stato guidato da “sfide significative” nel mercato automobilistico cinese, nonché dall’attuale pandemia di coronavirus. Tuttavia, si è mosso per assicurare agli investitori che la società ha “buoni inventari di componenti chiave” e forti riserve di liquidità per andare avanti 2020.

Nonostante i guadagni della compagnia manchino, ha aumentato i pagamenti dei dividendi da 22% a 27% per l’anno 2019.

Articolo originale di CNBC