martedì 20 ottobre 2020

La catena di hamburger Shake Shack restituirà un prestito governativo di $ 10 milioni

I clienti attendono ordini in uscita al di fuori di Shake Shack a South Beach ad aprile 19, 2020 a Miami Beach, in Florida.

Cliff Hawkins | Getty Images

Shake Shack ha dichiarato che restituirà il prestito alle piccole imprese che ha ricevuto dal governo degli Stati Uniti, rendendolo la prima grande azienda a restituire denaro fornito per aiutare le aziende a superare l’impatto del coronavirus lockdown.

La compagnia restituirà immediatamente l’intero $ 10 prestito di Small Business Administration (SBA) in quanto è stato in grado di raccogliere capitali aggiuntivi, ha dichiarato il CEO Randy Garutti e il fondatore Danny Meyer in un post sul blog di lunedi. La scorsa settimana, ha raccolto circa $ 150 milioni in un’offerta azionaria.

Le azioni di Shake Shack, che hanno raccolto circa $ 150 milioni in un’offerta azionaria la scorsa settimana, sono scese di circa il 3% a $ 42 il lunedì mattina.

La compagnia corre intorno 189 ristoranti negli Stati Uniti, con circa 45 impiegati in ogni punto vendita e ha registrato quasi $ 600 milioni di entrate per 2019.

Ha chiuso circa metà delle sue posizioni 120 in tutto il mondo, e licenziato o licenziato più di 1, 000 i dipendenti dopo la vendita sono diminuiti 28. 5% a marzo, la società ha dichiarato in una limatura di aprile 17.

Lavoratori a basso reddito nella vendita al dettaglio, al ristorante, e le industrie alberghiere sono state tra le più colpite dalla pandemia di coronavirus. Dei $ 342 miliardi di fondi per il salvataggio di piccole imprese, l’industria combinata è stata allocata 18% del fondo totale.

SBA, che è una parte fondamentale del pacchetto di aiuti del governo da $ 2,2 trilioni di dollari, ha lo scopo di aiutare le piccole aziende a continuare a pagare i loro dipendenti e le loro bollette di base durante gli arresti in modo che possano riaprire rapidamente quando la salute pubblica lo consente.

Più di 25% del $ 350 miliardi già assegnati sono andati a meno del 2% delle aziende che hanno ottenuto soccorsi e hanno incluso società quotate in borsa con migliaia di dipendenti, altamente pagati dirigenti e centinaia di milioni di dollari di vendite annuali.

Ciò ha portato a un contraccolpo da parte di piccoli stabilimenti e ristoranti per bambini, uno dei settori più colpiti dal soggiorno dei commensali a casa a causa di blocchi.

Ruth Hospitality Group, Texas Taco Cabana del gruppo Potbelly e Fiesta Restaurant sono tra le catene che hanno preso in prestito denaro.

Diversi franchise di McDonald’s e Dunkin ‘Brands si dice anche che abbiano richiesto il prestito.

“Se questo atto fosse stato scritto per le piccole imprese, come è possibile che così tanti ristoranti indipendenti i cui dipendenti bisogno di altrettanto aiuto non sono stati in grado di ricevere finanziamenti? ” Scrissero Garutti e Meyer.

Shake Shack disse che i soldi che ricevevano potevano essere riassegnati ai ristoranti indipendenti “che ne hanno più bisogno (e) che non hanno ricevuto assistenza”.

Il segretario al Tesoro Steven Mnuchin in un tweet ha dichiarato di essere “felice di vedere” che Shake Shack avrebbe restituito il prestito.

Mnuchin ha detto Domenica alla CNN che un accordo in discussione con il Congresso includerebbe $ 300 miliardi in più per il programma di prestito del programma di protezione dello stipendio per le piccole imprese

Domenica, il presidente Donald Trump ha difeso le catene di ristoranti, gli operatori alberghieri e gli hedge funds accedendo a finanziamenti destinati alle piccole imprese.

USA Democratici e repubblicani si stanno avvicinando a un accordo su fondi extra per aiutare le piccole imprese, ha detto Trump domenica. Il segretario al Tesoro Steven Mnuchin ha dichiarato alla CNN che l’accordo in discussione con il Congresso includerà $ 300 miliardi in più per il programma di prestito del Programma di protezione dello stipendio per i piccoli le imprese.

Articolo originale di CNBC