lunedì 30 novembre 2020

La Corte Suprema si impegna a considerare se i registri fiscali di Trump debbano essere rilasciati

WASHINGTON – La Corte Suprema degli Stati Uniti ha concordato venerdì di ascoltare l’appello del presidente Donald Trump agli ordini della corte inferiore, ora in sospeso, che impongono alle sue banche e ai suoi contabili di consegnare i documenti finanziari alla Camera e ai pubblici ministeri di New York.

Concedendo ora la revisione di questi casi, i giudici hanno reso possibile per essere ascoltati durante l’attuale mandato giudiziario, molto probabilmente a marzo, con una decisione entro la fine di giugno – proprio mentre la campagna elettorale generale si surriscalda.

Scarica l’app NBC News per le ultime notizie e la politica

Il tribunale deciderà se la società di contabilità del presidente Trump deve rispondere a una citazione della giuria ottenuta dal procuratore distrettuale di Manhattan, Cyrus Vance. Cerca dichiarazioni dei redditi e altri documenti finanziari per quasi un decennio per un’indagine sui pagamenti di somme di denaro fatte a due donne che affermavano di avere rapporti con Trump, accuse che il presidente ha costantemente negato.

Si occuperà anche delle battaglie giudiziarie per le citazioni in giudizio emesse dalle commissioni della Camera in cerca di documenti finanziari dai suoi contabili e due banche, Deutsche Bank e Capital One.

Questa è una storia straordinaria. Controlla gli aggiornamenti.

Pete Williams

Pete Williams è un corrispondente della NBC News che copre il dipartimento di giustizia e la Corte suprema, con sede a Washington.

Come riportato da NBC News