Entra in contatto con noi

Lifestyle

La dieta ipocalorica deve essere essenzialmente anche sana

Pubblicato

il

La definizione della dieta ipocalorica si basa sul proprio apporto calorico inferiore a quello necessario per dimagrire a Massa Grassa. fadigrier? Ha effetto dimagrante, specie se potenziato dalla palestra, nuoto o altre attività sportive.

Mangiare cose ed evitare cose?

La dieta ipocalorica, che fa parte dei macronutrienti con stazione degli stessi (sì pesce, uova, riso, frutta in modeste quantità…), è una dieta mediterranea. Perché funzioni, abbia benefici per la salute ed eviti spiacevoli effetti collaterali (basso pressione, stanchezza, insonnia, nausea, mal di testa, ritenzione idrica…) deve essere bilanciata. I piani dietetici possono essere iperproteici (aumenta la quota di carne, pesce e legumi), iposodici (per ipertensione), ipolidici (per colesterolo e trigliceridi alti), ipoglucidici a basso contenuto di carboidrati (per diabetici) o senza carboidrati, chetogenica (è prevalentemente diffusa nel bodybuilding secondo la definizione di muscoli), vegetariano o vegano.

Il deficit calorico

In sintesi si definisce “deficit calorico”, la differenza è il numero calorico del cui se è stato associato al valore di input. Più è alto, maggiore è la tendenza al dimagrimento, parità di condizioni. Questo e il che sta alla base delle Diete ipocaloriche. La dieta ipocalorica, in termini molto generali, apporta un apporto energetico compresso tra 1.200 e 1.500 calorie circa.

La dieta ipocalorica non è necessariamente salutare. Gran parte della qualità del piano nutrizionale dipende dalla scelta della tipologia del cibo e dalla loro qualità. Ecco perché non esiste, c’è un solo modo per dimagrire, ma si può raggiungere questo obiettivo seguendo percorsi divertenti.

Advertisement

La migliore di tutte è l adieta mediterranea

Ad oggi, la dieta mediterranea rappresenta l’alimento paradigmatico universalmente ritenuto migliore. Per la sua varietà, la sua ricchezza nelle origini vegetali, la semplicità degli elementi che lo compongono, presenta uno schema alimentare a sua scelta facilmente adattabile, economico e potenzialmente modulare.

Advertisement