domenica 01 novembre 2020

La gioia degli hacker: le piccole imprese investono di più in Internet of Things, meno in sicurezza informatica

Investire in tecnologia è fondamentale per i proprietari di piccole imprese – con 44% che afferma di voler investire in risorse relative all’Internet of Things o ai dispositivi connessi all’IoT per la propria attività in 2020, secondo le nuove ricerche di l’ultimo CNBC | SurveyMonkey Small Business Survey . Questo è più del doppio del numero che afferma di voler investire in software per la sicurezza informatica (20%).

Quindi i proprietari di piccole imprese dovrebbero fare di più per assicurarsi che le tecnologie IoT intelligenti come termostati, prese multiple e lettori di codici a barre non vengano hackerate mentre investono in nuovi gadget IoT?

“Non si escludono a vicenda”, afferma David Kramer, che serve le piccole e medie imprese come presidente e CEO di Domain Consulting Group e Domain Technology Group a Reading, in Pennsylvania. “Se investi in IoT, deve avere una componente molto seria della sicurezza informatica. Non vuoi che i tuoi dispositivi vengano hackerati o infiltrati.”

Se i proprietari di piccole imprese agiranno prevede di acquistare dispositivi IoT. Sebbene il sondaggio abbia rilevato che molti proprietari di piccole imprese prevedono di farlo, Dan Faggella, fondatore di Emerj Artificial Intelligence Research a Boston, afferma che gli investimenti nell’IoT sono rilevanti per “un numero notevolmente ridotto di piccole imprese.

“Ad essere onesti, molti di questi sono solo soprammobili e giocattoli”, dice. “È hype-y.”

In generale, dice Faggella, “È sicuro affermare che la sicurezza informatica, nella crescita del business, sia che si tratti di riparare i sistemi HVAC o di vendere coltelli porta a porta, sarà la prima nella strategia aziendale. In sostanza, 100% delle volte la sicurezza informatica verrà prima di una sorta di stravagante strategia essenzialmente per qualsiasi piccola impresa. “

Ma non tutte le piccole imprese hanno una strategia in atto. Il Verizon 2019 Rapporto sulle indagini sulla violazione dei dati ha rilevato che 43 Il% degli attacchi informatici prende di mira le piccole imprese, con 52% delle violazioni provenienti dall’hacking.

Le piccole imprese un facile bersaglio per gli hacker

Una ragione i proprietari di piccole imprese vengono scoperti inconsapevoli perché non capiscono perché qualcuno li prenderebbe di mira, dato che alle loro aziende mancano le tasche profonde delle grandi aziende.

Alcuni stanno correndo un rischio, dicendo:” Non vedo che ciò accada a me. Non capisco perché qualcuno mi attaccherebbe “”, afferma Larry Goncea, consulente IT senior di Domain Technology Group. “Non capiscono ancora il concetto di frutto basso.”

Secondo il Verizon 2019 Rapporto sulle indagini sulla violazione dei dati, 43 Il% degli attacchi informatici prende di mira le piccole imprese, con 52% delle violazioni provenienti dall’hacking.

Certo Software

Altri procrastinano. Alcuni lanciano le mani in aria e dicono:” Penserò a riguardo più avanti. Non ho tempo per farlo ora “”, afferma Goncea.

Ma gli hacker trovano molto redditizia la ricerca di piccole aziende e si sono sofisticati nel raccogliere informazioni sulle aziende, quindi possono, ad esempio, falsificare facilmente un’e-mail da un fornitore e chiedere il pagamento. “Vanno su LinkedIn e ricevono molte informazioni sul loro CFO o CEO”, afferma Goncea.

Kramer afferma che la maggior parte delle chiamate ricevute dai proprietari di piccole imprese in difficoltà derivano dal “social engineering”, in cui qualcuno cerca di convincere un piccolo imprenditore a trasferire denaro ai criminali utilizzando e-mail di phishing o false pretese. )

“In un caso, il proprietario ha incaricato il proprio direttore finanziario di spostare i soldi”, afferma Kramer. La banca ricevente sapeva che si trattava di un account utilizzato a fini fraudolenti. “

In che modo le piccole imprese possono proteggere dagli hacker

Quindi cosa possono fare i proprietari delle piccole imprese per proteggersi?

Shaun St. Hill, Il CEO di Tech & Main, un fornitore di servizi tecnologici nell’area di Atlanta specializzato in sicurezza informatica, afferma che il primo passo è che i proprietari di piccole imprese e i loro consulenti eseguano una valutazione del rischio per la sicurezza.

” Assicurati di sapere cosa sta succedendo con questi dispositivi e la tua rete “, afferma St. Hill.” Quando si tratta di dispositivi connessi, è necessario eseguire la segmentazione della rete. Questi dispositivi devono trovarsi su una rete locale o LAN separata. In questo modo, quei dispositivi non sono collegati alla tua rete principale. Ti offre un altro livello di protezione se un hacker sta cercando di entrare nel tuo ambiente. “

Idealmente, St. Hill raccomanda ai proprietari di piccole imprese di ottenere aiuto da professionisti di fiducia.” I Sono disposto a indovinare che se la società ha un programma di sicurezza o stanno investendo in un responsabile della sicurezza delle informazioni, che 10% sarebbe stato significativamente più alto “, afferma.

Alcuni stanno correndo un rischio, dicendo: “Non vedo che ciò accada a me. Non capisco perché qualcuno mi attaccherebbe”. Non capiscono ancora il concetto del frutto basso.

Larry Goncea

consulente IT senior presso Domain Technology Group

Il piccolo imprenditore Rajesh Srivistava, fondatore di priceSeries, un produttore con sede a Sunnyvale, California, di un software che aiuta gli operatori ad analizzare e rispondere al mercato, ha lavorato nel campo della sicurezza informatica prima di iniziare il suo -uomo d’affari, che ha oltre $ 1 milione di entrate annue ed è un fan dell’utilizzo della tecnologia “tubi puliti” – disponibile da aziende come Zscaler – per rimuovere il diritto che i criminali usano per ottenere l’accesso tramite una rete a banda larga.

“Puoi proteggerti con la più recente e grande tecnologia là fuori”, dice Svrivistava. “È tempo di pagare $ 50 e allontana la responsabilità dalle tue spalle. “

Il sondaggio CNBC del primo trimestre, pubblicato la scorsa settimana, è stato condotto dal 3 febbraio al febbraio. e include le risposte di più di 2, 100 proprietari di piccole imprese a livello nazionale. Il sondaggio viene condotto trimestralmente utilizzando SurveyMonkey s ‘ piattaforma online e basata sul suo metodologia di indagine . Per vedere i risultati completi del CNBC / SurveyMonkey Small Business Survey, fare clic su Qui.

Articolo originale di CNBC