venerdì 26 febbraio 2021

La maggior parte dei trust immobiliari sta ancora ottenendo l’affitto, tranne nel settore della vendita al dettaglio

Un agente di sicurezza del centro commerciale cammina indossando una maschera protettiva durante la pandemia di coronavirus di maggio 17, 2020 a Castaic, California.

Robin L Marshall | Getty Images

Gli effetti economici del coronavirus l’epidemia continua a tormentare i mercati immobiliari, ma gli immobili di proprietà dei fondi di investimento immobiliare continuano a ottenere gran parte del loro affitto. L’eccezione eclatante è la vendita al dettaglio.

Il livello di riscossione degli affitti da parte dei REIT statunitensi è stato più o meno lo stesso a maggio rispetto ad aprile, secondo un sondaggio appena pubblicato da Nareit, un’industria gruppo commerciale. L’indagine ha riguardato sei settori immobiliari commerciali e ha confrontato gli affitti raccolti a maggio con quelli di un mese tipico prima della pandemia.

“I risultati dell’indagine suggeriscono che, mentre gli inquilini REIT in alcuni settori duramente colpiti continuano a lottare, la loro capacità di pagare l’affitto di maggio non è peggiorata sensibilmente, nonostante le chiusure diffuse in aprile “, ha dichiarato John Worth, vice presidente esecutivo della ricerca presso Nareit.

I REIT industriali, che includono i magazzini, stavano già assistendo a una domanda crescente mentre la vendita al dettaglio si spostava online e quella domanda è aumentata a causa della pandemia. Lo shopping alimentare ha visto un significativo spostamento online e, con la maggior parte dei negozi chiusi, la domanda da parte di aziende come Amazon è ancora più elevata. La raccolta degli affitti industriali di REIT a maggio era quasi 96% di un mese tipico e in calo di soli 3 punti percentuali da aprile.

Anche le collezioni di affitto di appartamenti REIT sono state forti a maggio, rimanendo al 95% di un mese tipico e sostanzialmente piatte con le collezioni di aprile. I proprietari di appartamenti che hanno risposto hanno dichiarato di aver concesso il differimento dell’affitto per il 3% dell’affitto dovuto. Anche gli affitti unifamiliari e gli appartamenti a basso reddito non di proprietà dei REIT non sono stati rispettati.

“La continua capacità degli affittuari di adempiere ai propri obblighi di affitto riflette sia lo stimolo del governo federale , compresi i sussidi di disoccupazione migliorati, e il fatto che gli appartamenti REIT generalmente ospitano persone che hanno meno probabilità di essere state colpite dai licenziamenti fino ad oggi durante questa crisi “, ha detto Worth.

L’ufficio settore, che è stato in gran parte chiuso negli ultimi due mesi, ha anche pagato l’affitto – o almeno 92% di un mese tipico e in calo di solo 1 punto percentuale dalle collezioni di aprile.

La vendita al dettaglio è un’altra storia. Il settore è suddiviso in vendita al dettaglio indipendente, che sono principalmente minimarket, ristoranti e farmacie, centri commerciali, che di solito sono ancorati da un supermercato, e centri commerciali regionali.

Gratis- la vendita al dettaglio in piedi era pressoché la stessa di aprile, con 70% degli affitti tipici pagati, sebbene i rinvii degli affitti fossero concessi per quasi 18% dei pagamenti. La maggior parte delle imprese nel commercio al dettaglio indipendente, come negozi di alimentari e drogherie, hanno contribuito a stabilizzare il settore, in quanto sono considerate attività essenziali e possono rimanere aperte.

I centri commerciali REIT hanno visto un leggero miglioramento rispetto ad aprile ma ancora riferito solo 48% degli affitti tipici raccolti a maggio. I REIT del centro commerciale non hanno risposto al sondaggio in modo sufficiente per la segnalazione definitiva, ma i centri commerciali sono stati chiusi completamente e le principali ancore di vendita al dettaglio come Neiman Marcus e JC Penney hanno presentato istanza di fallimento.

REIT che ha risposto al sondaggio Nareit rappresentato 63% della capitalizzazione del mercato azionario dell’indice FTSE Nareit All REITs. I REIT nell’indice possiedono e operano collettivamente tra 10% e 20% di immobili commerciali di livello commerciale negli Stati Uniti

Correzione: una versione precedente di questa storia erroneamente ha detto che Nordstom e JC Penney stanno esplorando il fallimento. Questo non è corretto Nordstrom non sta esplorando la bancarotta e J.C. Penney ha già presentato istanza di protezione fallimentare.

Articolo originale di CNBC