sabato 24 ottobre 2020

La maggioranza degli americani afferma che riaprire il paese dalle restrizioni del coronavirus non vale i rischi

                      

 

  I democratici erano molto più propensi dei repubblicani a dire che la riapertura ora non ne valeva la pena, un sondaggio ABC News / Ipsos trovato

                

  

    

                  

           

Il governatore della Georgia ha allentato alcune restrizioni sul coronavirus la scorsa settimana.

                   Tami Chappell / AFP via Getty Images              

  

                

            

         

Come il numero di COVID confermati – 19 i casi continuano a crescere in molte aree, la maggioranza degli americani afferma che i compromessi coinvolti nella riapertura del paese in questo momento non valgono la pena rischiare la vita, secondo un nuovo sondaggio – e ci sono divide l’opinione secondo le linee politiche e demografiche.

      

Alcuni 64% degli intervistati a un sondaggio della ABC News / Ipsos pubblicato venerdì ha detto che l’apertura del paese ora non ne valeva la pena perché significava che più la vita umana sarebbe andata perduta. Solo 34%, in al contrario, ha detto che l’apertura degli Stati Uniti ora ne valeva la pena perché minimizzerebbe il danno economico.

      

Democratici (92%) erano molto più probabile dei repubblicani (23%) dire che la riapertura in questo momento non ne valeva la pena, secondo il sondaggio. Anche la divisione razziale su tale questione era sostanziale, con 64% degli intervistati non bianchi ha dichiarato che la riapertura non valeva la pena, rispetto a 52% di intervistati bianchi. Il 72% delle donne intervistate ha affermato che la riapertura non valeva la pena, contro 54% di intervistati di sesso maschile.

      

L’ondata più recente del sondaggio ABC News / Ipsos, che ha esaminato 532 Adulti statunitensi, è stato condotto dal 6 maggio al 7 maggio. È stato l’ultimo sondaggio a suggerire che molti americani diffidano di riaprire l’economia troppo presto: un recente sondaggio del Washington Post-Università del Maryland, ad esempio, ha scoperto che la maggior parte degli intervistati avrebbe sentirsi a disagio andare nei negozi di abbigliamento al dettaglio o mangiare fuori nei ristoranti.

             

Guarda anche: ‘Aprire non significa attività sociali’: la tua guida coronavirus per permutare, fare shopping, viaggiare e visitare il medico in sicurezza mentre riaprono gli Stati

      

Il presidente Donald Trump, che affronterà le elezioni a novembre nel mezzo di un’ondata di disoccupazione indotta dalla pandemia, ha spinto gli Stati a riaprire le loro economie e ha dato il suo sostegno dietro i manifestanti di destra che si battono contro le restrizioni di soggiorno dei loro stati .

      

“I governatori – è nelle loro mani, ma il nostro Paese vuole aprirsi”, ha detto Trump ai giornalisti martedì. “E vedi cosa sta succedendo. Devono aprire. E la gente del nostro paese dovrebbe pensare a se stessi come guerrieri. Il nostro paese deve aprirsi. ”

      

In un’intervista della ABC News trasmessa martedì, Trump ha riconosciuto che COVID aggiuntivo – 19 i decessi per riapertura del paese erano “possibili”, ma ha aggiunto che “praticheremo il distanziamento sociale, ci laveremo le mani, noi faremo molte delle cose che abbiamo imparato a fare nell’ultimo periodo di tempo “. Ha anche suggerito che la morte per overdose e suicidio era dovuta allo spegnimento.

      

Guarda anche: Lo stesso numero di persone potrebbe morire di “decessi di disperazione” come sono già morti negli Stati Uniti a causa del coronavirus, secondo un nuovo studio

      

La Casa Bianca il mese scorso ha pubblicato una serie di linee guida in tre fasi affinché gli Stati possano riaprire in sicurezza, stabilendo parametri di riferimento per la traiettoria di nuovi casi che dovrebbero essere soddisfatti prima della riapertura. Ma alcuni governatori hanno iniziato ad allentare le restrizioni di restituzione a casa e a riaprire le attività non essenziali senza soddisfare tali parametri.

       

Proiezioni degli USA COVID – 08 il bilancio delle vittime, nel frattempo, è aumentato man mano che gli stati allentano le restrizioni.

      

Anthony Fauci, il miglior medico di malattie infettive della nazione, ha dichiarato in un’intervista dello spettacolo di “Today” di fine aprile che afferma che senza la necessaria capacità di tracciare i contatti dovrebbe spostarsi “molto lentamente” in riapertura.

      

“Non puoi semplicemente saltare le cose e entrare in una situazione in cui stai davvero tentando un rimbalzo”, ha detto. “Questa è la cosa di cui mi preoccupo. Spero che non lo facciano. “

              

                             

Articolo originale di Marketwatch.com