venerdì 24 settembre 2021

La NASpI non subirà riduzioni per tutto il 2021

NASpI 2021 senza una diminuzione progressiva del 3% al mese dopo quattro mesi di utilizzo: è questa una delle misure inserite nel pacchetto lavoro e ammortizzatori sociali del Decreto Sostegni bis (Decreto Imprese, Lavoro, Giovani) approvato dal Governo il 20 maggio

Non ci sarà quindi alcuna riduzione progressiva dei benefici per i disoccupati che quest’anno ricevono l’assicurazione statale per il lavoro, anche se si tratta per lo più di un rinvio, nel senso che dal 1° gennaio 2022 la sospensione si applicherà ai mesi precedenti.

La regola prevista dal Dl Sostegni bis è la seguente:

Dalla data di entrata in vigore del decreto-legge (prevista in Gazzetta Ufficiale) fino al 31 dicembre 2021, non applichiamo sconti mensili in NASpI dopo il quarto mese; A partire dal 1° gennaio 2022, l’importo del beneficio è calcolato applicando le corrispondenti riduzioni ai mesi di sospensione scaduti. Tale agevolazione si aggiunge alle agevolazioni previste per i beneficiari della NASpI nel primo decreto Sostegni (art. 16 D.Lgs 41/2021), che ha semplificato l’obbligo di accesso, sempre limitato fino al 2021, escludendo trenta giorni di effettivo lavoro svolto quest’anno a dodici. mesi prima della cessazione del rapporto di lavoro. Sulla base dei dati forniti dall’INPS, la platea dei potenziali beneficiari aggiuntivi, pari a circa 130mila enti, è stata finora mantenuta per il consueto requisito dei 30 giorni di cui all’art. 3 del D.Lgs. 22/2015, comma 1 lettera c).
Ricordiamo infine che la NASpI è disciplinata dal D.Lgs 22/2015, dipende da chi è costretto a perdere il lavoro e ha almeno tredici settimane di contribuzione nei quattro anni precedenti (generalmente sono necessari 30 giorni lavorativi negli ultimi quattro anni). vale anche l’anno, che era invece escluso nel 2021). Ciò è dovuto alle retribuzioni tassabili degli ultimi quattro anni e non può superare i 1.335 euro mensili. Di norma si decrementa del 3% dal quarto mese di ricevimento, la riduzione è ora bloccata per tutto il 2021 e poi viene ripristinata a partire da gennaio 2022.