giovedì 29 ottobre 2020

La nuova IPO di American Well nel settore telemedicina è assolutamente da monitorare

American Well potrebbe essere la nuova star nel settore fortissimo della telemedicina

Il 2020 sarà ricordato anche per le offerte pubbliche iniziali (IPO) che sono andate davvero bene. Mentre l’IPO di Snowflake ha ricevuto la massima attenzione, un’altra azienda leader in un mercato in rapida crescita recentemente è diventata pubblica. Il fornitore di servizi di telemedicina American Well (AMWL) ha valutato la sua IPO a $ 18 per azione, superiore all’intervallo da $ 14 a $ 16 inizialmente previsto dalla società. Il titolo è stato aperto il 17 settembre quasi il 42% in più rispetto al prezzo IPO.

Il confronto tra Amwell e Teladoc Health (TDOC) è abbastanza naturale, visto che hanno sicuramente molto in comune. Entrambi sono emersi come leader in un mercato dei servizi di telemedicina.

Fondata nel 2006, Amwell ora fornisce servizi di telemedicina a 55 piani sanitari, oltre a 150 dei più grandi sistemi sanitari negli Stati Uniti. Da allora ha alimentato più di 5,6 milioni di visite di telemedicina.

Teladoc ha iniziato le operazioni nel 2002. Oggi, i membri pagati dell’azienda ammontano a quasi 50 milioni e prevede circa 10 milioni di visite di telemedicina quest’anno.

Differenze e similitudini

Mentre alcuni fornitori di telemedicina si concentrano solo su una nicchia specifica, Amwell e Teladoc offrono un’ampia gamma di servizi. Entrambe le società supportano, ad esempio, cure primarie, cure acute, salute comportamentale e gestione delle malattie croniche. Sia Amwell che Teladoc rendono facile per i pazienti connettersi online con gli operatori sanitari.

Ma ci sono anche chiari contrasti tra Amwell e Teladoc. Sebbene le società siano leader nel mercato della telemedicina, Teladoc è molto più grande. Nel 2019, Teladoc Health ha generato entrate per 553,3 milioni di dollari rispetto alle entrate di Amwell di 148,9 milioni di dollari. La capitalizzazione di mercato di Teladoc è più di tre volte superiore a quella di Amwell.

Forse i fattori di differenziazione più importanti tra Amwell e Teladoc in futuro, tuttavia, sono i loro accordi di sviluppo del business. Google (GOOGL) possiede una quota significativa in Amwell. Le due società hanno anche raggiunto un accordo in cui Amwell sarà il partner globale della piattaforma di soluzioni di telemedicina di Google Cloud, mentre Google Cloud sarà il partner globale della piattaforma cloud di Amwell per le visite di telemedicina.

Nel frattempo, Teladoc prevede di fondersi con Livongo Health (LVGO), che gestisce una piattaforma di salute digitale per la gestione delle malattie croniche. La combinazione delle due società creerà un colosso dell’assistenza virtuale che servirà oltre 70 milioni di persone solo negli Stati Uniti.

Chi scegliere?

Teladoc Health per la sua storia al momento potrebbe essere la scelta più oculata. Ma Amwell, soprattutto per la sua partnership con Google, offrirà molte opportunità nel prossimo futuro.