lunedì 01 marzo 2021

La nuova sfida ad Apple da parte di Samsung con la piattaforma Money

Come tutti i giganti che si rispettino, anche Samsung è sempre in continua evoluzione.

L’azienda coreana ha annunciato un nuovo prodotto, infatti, che sembra voler fare la guerra  ad Apple Card: Samsung Money.

Si tratta di una carta di debito legata al circuito MasterCard ed emessa da SoFi, dall’aspetto nero e lucido e senza numeri in rilievo. Insomma, una variante sul tema della Apple Card.

Come questa, anche Samsung Money è legata al possesso di uno smartphone: non un iPhone, chiaramente, ma un Samsung Galaxy.

Il contratto per la carta non prevede canoni e offre invece un programma di ricompense per il suo uso.

«L’obiettivo di Samsung» – racconta Sang Ahn, vicepresidente di Samsung – «è migliorare la vita quotidiana mettendo strumenti potenti nelle mani degli utenti Galaxy». Samsung Money, che è naturalmente legata al metodo di pagamento Samsung Pay, consente «l’accesso a servizi finanziari pensati innanzitutto per il mondo mobile e permette di guadagnare dei vantaggi esclusivi di Samsung».

Tutti i dati relativi alla carta (il numero, la data di scadenza, il codice Cvv) si possono consultare soltanto attraverso l’app, il cui accesso è protetto da un Pin o da un sistema di identificazione biometrico, a seconda delle preferenze dell’utente.

L’app Samsung Pay permette di controllare e gestire i propri soldi, verificando le spese ed eventualmente segnalando le transazioni che paiono sospette. Sempre dall’app è poi possibile bloccare e sbloccare la Samsung Money, qualora ci sia il dubbio che sia stata usata in modo fraudolento.

Samsung Money debutterà ufficialmente nel corso dell’estate e inizialmente sarà limitata agli Stati Uniti. L’espansione nel resto del mondo sarà legata sia al successo dell’iniziativa che agli accordi che Samsung stringerà con i vari istituti di credito nei diversi Stati.