mercoledì 14 aprile 2021

La paura dell’inflazione manda in rosso Wall Street

AGI – Tonfo di Wall Street nella penultima seduta della settimana dopo le parole del presidente della Federal Reserve Jerome Powell sulla possibile ripresa dell’inflazione con le riaperture. I listini avevano aperto in territorio misto per poi virare addirittura in positivo a metà mattinata. Poco dopo però Powell è intervenuto al Job Summit del Wall Street Journal e ha detto che la Fed si aspetta “un aumento dell’inflazione” con la ripresa di tutte alle attività economiche, ma che sarà “transitorio”. Tanto è bastato per accendere la miccia sui listini di New York: il Dow Jones ha chiuso a -1,11% a 30.923 punti base, l’S&P 500 a -1,28% a 3.770 punti, peggio fa il Nasdaq che arretra del 2,11% a 12.723 punti base.

Il nervosismo dei mercati è stato accentuato anche dalla crescita tasso di rendimento delle obbligazioni del Tesoro Usa a 10 anni sono schizzate dell’1,55%, ai massi della settimana e vicini ai picchi dello scorso anno. Un allarme per gli investit

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SU AGI

Questo contenuto è di proprietà di AGI
Finanza News 24 non detiene alcun diritto su tale contenuto, ma si limita soltanto a diffonderlo